1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. dona
  2. contattaci
  3. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  4. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

Milano, 18 dicembre: conferenza sulle politiche migratorie e di asilo dell'Ue

CS180-15/12/2014

In occasione della Giornata internazionale dei migranti, il 18 dicembre, Amnesty International  organizza la conferenza "La gestione dei flussi migratori verso l'Europa durante il semestre europeo italiano: Triton e l'eredità di Mare Nostrum" che si terrà a Milano presso il Palazzo Reale, Sala delle conferenze, piazza Duomo 14.

Mentre il mondo sta affrontando la più grande crisi dei rifugiati dal dopo guerra, l'Europa e i suoi stati membri stanno voltando le spalle alle migliaia di persone bisognose di protezione internazionale, lasciandole annegare nel Mediterraneo e nel mare Egeo.

Il 2014 è stato l'anno che ha contato più morti  nel mar Mediterraneo, con oltre 3000 uomini, donne e bambini che hanno perso la vita. E, con il conflitto in Siria e il propagarsi della violenza in Medio Oriente e nell'Africa subsahariana, difficilmente il numero di coloro che cercano riparo in Europa, scappando dalle guerre e persecuzioni, è destinato a diminuire. 

La conferenza di Amnesty International intende offrire un spazio di riflessione sulle politiche attuali e future in materia di gestione dei flussi migratori e asilo dell'Ue.

Essa intende, in particolare, stimolare un confronto sulla necessità di rafforzare gli attuali strumenti - Operazione Triton e Regolamento di Dublino. 

La conferenza sarà introdotta e moderata da Paolo Pobbiati, vice presidente di Amnesty International Italia.

Porteranno il saluto e apriranno i lavori Giuliano Pisapia, sindaco di Milano e Pierfrancesco Majorino, assessore delle Politiche sociali e cultura della salute, Milano.

Interverranno: 
Lapo Pistelli, vice ministro degli Affari esteri (invitato); 
Simona Zucchett, consigliere politico del sottosegretario di stato alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega agli Affari europei, Sandro Gozi; 
Ewa Moncure, portavoce di Frontex; 
Tareke Brhane, presidente del Comitato 3 ottobre; 
Lia Quartapelle, deputata (PD), Commissione esteri Camera dei deputati; 
Maurizio Ambrosini, docente di Sociologia delle migrazioni, Università degli studi di Milano; 

Matteo de Bellis, campaigner, EU team, Segretariato internazionale di Amnesty International 

Sarà proiettato il video "Proteggere le persone, non i confini" diretto da Dagmawi Yimer, che promuove la campagna per l'apertura di corridoi umanitari nel Mediterraneo e l'istituzione del 3 ottobre come Giornata della Memoria e dell'accoglienza.

 

FINE DEL COMUNICATO       Roma, 15 dicembre 2014


Per approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia - Ufficio Stampa
Tel. 06 4490224 - cell. 348 6974361
e-mail: press@amnesty.it