1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. dona
  2. contattaci
  3. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  4. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

Piano per i diritti umani in Italia

In Italia ampie fasce della popolazione subiscono o corrono il rischio di subire violazione dei diritti umani provocate da inadeguatezze del sistema normativo e da scelte politiche sbagliate.

Per fermare o prevenire queste violazioni, nel gennaio 2013, in vista delle elezioni politiche Amnesty International Italia ha presentato un programma di riforme contenuto in un'Agenda in 10 punti: richieste articolate per temi prioritari in materia di diritti umani rivolte a governo e parlamento italiani. 

Durante le elezioni, L'Agenda è stata sottoscritta dai leader di tutte le forze politiche che hanno composto il governo Letta e del partito che attualmente guida il nuovo esecutivo presieduto da Matteo Renzi, nonché da 118 parlamentari eletti e attualmente in carica, ossia circa un ottavo del parlamento.

La campagna "Piano per i diritti umani in Italia" fa propri questi 10 punti che riflettono le principali preoccupazioni di Amnesty International e le raccomandazioni rivolte alle autorità affinché allineando progressivamente legislazione e prassi agli obblighi internazionali dell'Italia in materia di diritti umani possano contribuire a fare dell'Italia un paese in cui le violazioni siano sempre più rare e in ogni caso perseguibili. 

Scarica il pdf dei 10 punti

 

I 10 punti del piano per i diritti umani in Italia

tortura e polizia.

Garantire la trasparenza delle forze di polizia e introdurre il reato di tortura

 
donne.

Fermare il femminicidio e la violenza contro le donne

 
migranti.

Proteggere i rifugiati, fermare lo sfruttamento e la criminalizzazione dei migranti e sospendere gli accordi con la libia sul controllo dell'immigrazione

 
carceri.

Assicurare condizioni dignitose e rispettose dei diritti umani nelle carceri

 
lgbti.

Combattere l'omofobia e la transfobia e garantire tutti i diritti umani alle persone Lgbti (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender e Intersessuate)

 
ruota rom.

Fermare la discriminazione, gli sgomberi forzati e la segregazione etnica dei rom

 
lente di ingrandimento.

Creare un'Istituzione nazionale indipendente per la protezione dei diritti umani

 
bidone.

Imporre alle multinazionali italiane il rispetto dei diritti umani

 
mondo.

Lottare contro la pena di morte nel mondo e promuovere i diritti umani nei rapporti con gli altri stati

 
pistola con divieto.

Garantire il controllo sul commercio delle armi

 

Le ultime dalla campagna