1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. dona
  2. contattaci
  3. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  4. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

  1. Ali Isa al-Tajer©Archivio privato

    Azione urgente - Bahrein: fratello di noto avvocato dei diritti umani torturato

    Ali Isa al-Tajer, famoso manager, è stato portato dinanzi al pubblico ministero il 30 novembre e incriminato. Ha negato tutte le accuse ed ha affermato di esser stato torturato per fargli rilasciare una confessione.

     
  2. Fred e Ives ©Amnesty International

    Appello - Salviamo Fred e Yves dalla pena di morte!

    Fred e Yves sono due giovani attivisti che da anni sono impegnati per favorire il coinvolgimento dei giovani nel processo di democratizzazione del Congo. Il 15 marzo 2015 sono stati arrestati e portati in un luogo sconosciuto, dove sono stati interrogati senza poter vedere né gli avvocati, né tanto meno le loro famiglie.

     
  3. Mohammad Faisal Abu Sakha©Archivio privato

    Azione urgente - Israele: arrestato artista circense

    Mohammad Faisal Abu Sakha, 23 anni, è in stato di detenzione da parte dell'esercito israeliano, senza capo di imputazione o altra spiegazione, dal 14 dicembre.

     
  4. Persone in attesa di aiuti umanitari a Madaya, Siria, gennaio 2016©STRINGERAFP/Getty Images

    Appello - Siria: è ora di porre fine agli assedi!

    In Siria 4,5 milioni di persone su 13,5 che hanno bisogno di assistenza umanitaria rimangono in aree difficili da raggiungere. E' ora di porre fine a questa strategia della morte. 

     
  5. Keywan Karimi©Archivio privato

    Azione urgente - Iran: regista condannato a 6 anni di carcere

    Il regista iraniano Keywan Karimi è stato condannato a sei anni di carcere e a 223 frustate, con accuse che vanno da "offese alla sacralità islamica" a "relazioni illecite". 

     
  6.  © Amnesty International

    Azione urgente Messico: giustizia per i 43 studenti scomparsi a Iguala

    43 studenti sono scomparsi il 26 settembre 2014 dopo esser stati arbitrariamente arrestati dalla polizia locale nella città messicana di Iguala, Stato del Guerrero. Sono vittime di sparizione forzata e la loro condizione rimane sconosciuta.

     
  7. Tahir Elçi©Amnesty International

    Azione urgente - Turchia: giustizia per Tahir Elçi, difensore dei diritti umani ucciso

    Il 28 novembre Tahir Elçi, noto avvocato e difensore dei diritti umani, è stato ucciso a Dyarbakir, in Turchia. 

     

Le Buone notizie

  1. Prigionieri di coscienza - Ecuador 

    Il 25 gennaio 2016 il tribunale di Guaranda, nella provincia di Bolivar, ha assolto Manuel Trujillo e Manuela Pacheco dall'accusa di terrorismo, ponendo auspicabilmente fine a una persecuzione giudiziaria durata tre anni e mezzo. 

     
  1. Rifugiati: la Nato porti avanti le operazioni di ricerca e soccorso nel rispetto del diritto internazionale

    Secondo quanto dichiarato l'11 febbraio 2016, la Nato invierà tre navi nell'Egeo per aiutare a "fermare i flussi" di rifugiati e migranti verso l'Europa e per sorvegliare le attività dei trafficanti, delle reti criminali e degli attraversamenti irregolari verso la Grecia.

     
  1. Visita del papa in Messico: il paese sta affrontando una devastante crisi dei diritti umani

    Alla vigilia della visita di stato di Papa Francesco in Messico, prevista tra il 12 e il 18 febbraio, Amnesty International ha dichiarato che il paese sta affrontando una crisi dei diritti umani di dimensioni epidemiche, di cui sparizioni, torture e brutali omicidi costituiscono il tratto dominante.

     
  2. Omicidio Regeni: Amnesty International scrive a Farnesina ed Eni

    Il direttore generale di Amnesty International Italia ha scritto al ministro degli Affari esteri e all'amministratore delegato di Eni spa, chiedendo a entrambi di fare quanto nei loro rispettivi poteri e possibilità per sollecitare le autorità egiziane a svolgere un'inchiesta approfondita, rapida e indipendente sull'omicidio di Giulio Regeni.

     
  3. Iran: 37 anni dopo la rivoluzione, le promesse di libertà e di giustizia restano tradite

    L'11 febbraio 1979 la "rivoluzione islamica iraniana" pose fine al governo imperiale dello scià di Persia. A distanza di 37 anni, le promesse di libertà e di giustizia restano ancora tradite.

     
  4. Yemen: gli houti bloccano le forniture agli ospedali nella città di Ta'iz

    Da tre mesi il gruppo armato houti e i suoi alleati stanno bloccando l'ingresso di forniture mediche vitali e di cibo nella città di Ta'iz, mettendo in questo modo in pericolo la vita di migliaia di civili, in flagrante violazione del diritto internazionale umanitario.

     
  5. La Turchia garantisca l'ingresso sicuro ai siriani in fuga da Aleppo sotto attacco

    Amnesty International ha sollecitato il governo turco a garantire l'ingresso in condizioni di sicurezza alle decine di migliaia di persone - da 40.000 a 70.000 - in fuga da Aleppo a causa degli attacchi delle forze russe e dell'esercito siriano.  

     
  6. Francia: misure d'emergenza sproporzionate, un trauma per centinaia di persone 

    Misure sproporzionate, tra cui irruzioni notturne nelle abitazioni e obblighi di residenza assegnata, stanno calpestando i diritti di centinaia di uomini, donne e bambini, provocando traumi e stigmatizzazione.