1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. contattaci
  2. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  3. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

  1. Appello - Italia: fermiamo la violenza contro le donne!

    In Italia ogni anno oltre 100 donne vengono uccise per mano di un uomo. Firma l'appello per chiedere al governo italiano di porre fine al femminicidio e alla violenza contro le donne.

     
  2. Gaza, 21 luglio 2014. © European Pressphoto Agency

    Appello -Stati Uniti: basta armare Israele!

    Sono stati uccisi più bambini che combattenti da quando l'operazione militare israeliana "Margine protettivo" è iniziata l'8 luglio. Chiedi al governo degli Stati Uniti, il più grande fornitore di armi di Israele, di sospendere immediatamente i trasferimenti di armi verso Israele e di fare pressione per un embargo delle Nazioni Unite sulle armi dirette a tutte le parti in conflitto.

     
  3. © Archivio privato

    Azione urgente - Myanmar: operatori dell'informazione condannati

    Cinque giornalisti sono stati condannati a 10 anni di lavori forzati per aver svolto il loro lavoro. Sono prigionieri di coscienza e devono essere rilasciati immediatamente e senza condizioni.

     
  4. Ali Aarrass©Archivio privato

    Appello - Marocco/Sahara Occidentale: ancora nessuna giustizia per Ali Aarrass

    Ali Aarrass è un uomo dalla doppia nazionalità belga-marocchina detenuto in Marocco dal 2010. Ha subito molte violazioni dei diritti umani: è stato torturato, maltrattato, detenuto in isolamento e sottoposto a  processo iniquo.

     
  5. 11 casi di individui a rischio

    La presidenza italiana dell'Unione europea deve impegnarsi concretamente per 11 persone i cui diritti umani sono stati violati, in Europa e in altre parti del mondo.

     

Le Buone notizie

  1. Diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuate - Uganda

     Il 1° agosto 2014 la Corte costituzionale ha annullato la legge contro gli omosessuali promulgata dal parlamento il 24 febbraio. 

     
  1. Aumentano le prove di crimini di guerra a Gaza: gli Usa fermino i trasferimenti di armi a Israele

    Artiglieria israeliana esplode colpi verso Gaza © EPA

    Il 30 luglio, dopo aver condannato il bombardamento della scuola di Jabaliya, gli Usa hanno approvato il trasferimento di munizioni per granate e mortai alle forze armate israeliane.  In questo modo, esacerbano e continuano a consentire gravi violazioni dei diritti umani ai danni dei civili di Gaza. Amnesty International chiede un embargo totale sulle armi destinate a tutte le parti coinvolte nel conflitto e agli Usa di non trasferire armi a Israele. Firma l'appello.

     
  1. Conflitto Israele/Gaza - Domande e risposte

    La posizione di Amnesty International sul conflitto Israele/Gaza, le violazioni dei diritti umani e la Commissione di inchiesta istituita il 23 luglio.

     
  2. Kosovo: il rapporto sull'Uck porti a procedimenti penali per crimini contro l'umanità

    Il rapporto del procuratore Clint Williamson, sulle accuse secondo cui alti funzionari dell'Uck commisero gravi crimini di diritto internazionale contro i civili dopo il conflitto del giugno 1999, potrebbe essere un passo avanti verso la giustizia per le almeno 400 famiglie di serbi kosovari, rom e altri soggetti, rapiti e successivamente trasferiti in Albania, dove probabilmente furono uccisi.

     
  3. Iran, una nuova ondata di attacchi contro i giornalisti

    Un nuovo documento denuncia il forte aumento degli arresti, delle incriminazioni e delle condanne nei confronti dei giornalisti indipendenti in Iran: è il segnale che le autorità di Teheran vogliono stroncare le speranze di maggiore libertà generate dall'elezione del presidente Hassan Rouhani. 

     
  4. Violenza contro le donne: in vigore la Convenzione di Istanbul

    In occasione dell'entrata in vigore della Convenzione di Istanbul, il 1° agosto, Amnesty International rinnova il suo appello alle istituzioni italiane perché sia adottata una legge specifica che dia attuazione alla Convenzione.

     
  5. Immagine di Lucky Devils

    Giffoni Film Festival 2014: i premi di Amnesty International

    È "Lucky Devils" di Verena Endtner il film vincitore dell'undicesima edizione del premio Amnesty Giffoni Film Festival. Il premio Amnesty Corto Giffoni Film Festival è stato conferito a "Feathers" di Adriano Giotti.

     
  6. Un'altra esecuzione andata male negli Usa: l'unica soluzione è abolire la pena di morte

    L'esecuzione di Joseph Wood, avvenuta in Arizona il 23 luglio e durata due ore, costituisce un ulteriore monito per le autorità statunitensi: l'unica soluzione è abolire la pena di morte.