1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. contattaci
  2. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  3. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

LOTTARE PER LA SOPRAVVIVENZA

  1. bambina gioca con il suo burka© AP Photo/Anja Niedringhaus

    Azione urgente Afghanistan: stupratore condannato, la sua vittima ancora in pericolo

    Il mullah accusato di aver violentato Brishna, una ragazzina di 10 anni, è stato condannato a 20 anni di reclusione. I familiari di Brishna, che avevano minacciato di ucciderla per motivi di "onore", l'hanno ritirata dalla scuola e la ragazza rischia di subire rappresaglie.

     
  2.  Sheikh Nimr al-Nimr© Archivio privato

    Azione urgente Arabia Saudita: religioso condannato a morte dopo un processo iniquo 

    Sheikh Nimr al-Nimr, eminente religioso musulmano sciita dell'Arabia Saudita, è stato condannato a morte con accuse generiche in seguito a un processo iniquo. La sua condanna deve essere annullata e deve essere rilasciato immediatamente.

     
  3. Appello - Italia: fermiamo la violenza contro le donne!

    In Italia ogni anno oltre 100 donne vengono uccise per mano di un uomo. Firma l'appello per chiedere al governo italiano di porre fine al femminicidio e alla violenza contro le donne.

     
  4.  © Amnesty International

    Azione urgente Messico: giustizia per i 43 studenti uccisi a Iguala

    È stato confermato che i 43 studenti dell'istituto per maestri di Ayotzinapa scomparsi il 26 settembre a Iguala sono stati uccisi e bruciati e i loro resti gettati in un fiume. 

     
  5. Ghoncheh Ghavami© Archivio privato

    Azione urgente Iran: Ghoncheh Ghavami in sciopero della fame!

    Ghoncheh Ghavami, 25 anni di nazionalità britannica e iraniana, ha iniziato un nuovo sciopero della fame per protestare contro la sua condanna. 

     

Le Buone notizie

  1. Pena di morte - Singapore 

    Il 28 ottobre 2014 una corte d'appello ha commutato in ergastolo la condanna a morte di Wilkinson Primus, un cittadino della Malesia che nel 2008 era stato trovato in possesso di circa 35 chili di eroina.  

     
  1. 20 novembre - Giornata internazionale dei diritti dei bambini

    In occasione della Giornata internazionale dei diritti dei bambini e delle bambine e del 25° anniversario della Convenzione Internazionale sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, Amnesty International Italia partecipa a due iniziative su tutto il territorio nazionale legate al libro "Il cammino dei diritti", che racconta 20 date, ognuna dedicata a un avvenimento che ha rappresentato un passo avanti nel cammino dei diritti umani. 

     
  1. Arriva Detekt, il nuovo strumento per impedire la sorveglianza dei governi

    Amnesty International e una coalizione di organizzazioni tecnologiche e per i diritti umani hanno presentato Detekt, il primo software che consentirà ai giornalisti e ai difensori dei diritti umani di rilevare e rimuovere dai computer gli spyware di sorveglianza conosciuti, alcuni dei quali sono usati dai governi.

     
  2. Incontro coi vertici di Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza

    Una delegazione di Amnesty International Italia ha incontrato il capo della Polizia prefetto Pansa, il comandante generale dei Carabinieri generale Gallitelli e il comandante generale della Guardia di finanza generale Capolupo. Durante l'incontro si è proficuamente discusso su temi di particolare interesse quali l'introduzione del reato di tortura, l'uso della forza nel contesto dell'arresto di persone e durante le manifestazioni e la formazione delle forze di polizia.

     
  3. Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

    Martedì 25 novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, saranno consegnate alla presidente della Camera, on. Laura Boldrini, 16.000 firme raccolte da marzo per chiedere un maggiore impegno all'Italia per contrastare la violenza sulle donne. La consegna avrà luogo durante il convegno "La violenza sulle donne in Italia: obblighi nazionali e sviluppi internazionali" (sala Aldo Moro della Camera dei Deputati dalle 10 alle 12.30).

     
  4. Corea del Nord, importante risoluzione delle Nazioni Unite

    La risoluzione adottata il 18 novembre dal III Comitato dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, in cui si condanna la Corea per le sistematiche, massicce e gravi violazioni dei diritti umani, compresi crimini contro l'umanità, che continuano ad aver luogo nel paese, è un passo importante.

     
  5. Centro di Dubai © Sophie James / Shutterstock.com

    Emirati Arabi Uniti: repressione spietata dietro una facciata sfarzosa e scintillante

    Un rapporto pubblicato alla vigilia del Gran premio di Formula 1 di Abu Dhabi denuncia il profondo scarto esistente tra l'immagine che gli Emirati Arabi Uniti cercano di dare di sé - un'economia moderna, dinamica e in rapido sviluppo - e l'oscura realtà della repressione del dissenso.

     
  6. © STF/AFP/Getty Images

    Cina, Conferenza mondiale su Internet: libertà di espressione in Rete sotto attacco  

    Dal 19 al 21 novembre la Cina ospiterà per la prima volta la Conferenza mondiale su Internet. Per tre giorni, autorità cinesi e leader della Rete globale discuteranno del futuro di Internet in quello che è un tentativo della Cina di influenzare le regole globali della Rete.