1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. dona
  2. contattaci
  3. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  4. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

  1. Berta Cáceres©Amnesty International

    Appello - Giustizia per Berta Cáceres: fermare la violenza mortale contro coloro che proteggono l'ambiente in Honduras.

    A sei mesi dall'omicidio di Berta Caceres, non abbiamo ancora alcun colpevole. Continuano invece gli attacchi agli ambientalisti in tutta l'america latina. E' ora di dire basta!

     
  2. ©Amnesty International

    Appello - Verità per Giulio Regeni

    La brutale uccisione di Giulio Regeni ha scioccato il mondo, ma ha anche acceso i riflettori sul metodo delle sparizioni forzate praticato in maniera sistematica oggi in Egitto. E' necessario arrivare alla verità e fermare questa terribile pratica.

     
  3. © Amnesty International/Forensic Architecture

    Appello - Fermare l'orrore delle carceri siriane

    Dal 2011 migliaia di persone sono morte nelle carceri in Siria a causa di torture disumane. È ora di fermare questo orrore!

     
  4. ©Amnesty International

    Appello - Stop alla tortura sessuale sulle donne in Messico!

    Una donna, quando viene arrestata in Messico, rischia di essere sottoposta ad abusi sessuali, picchiata, colpita con scariche elettriche, molestata e palpeggiata durante la prigionia e nel corso degli interrogatori. E' ora di dire basta!

     
  5. ©Amnesty International

    Appello - Aprire canali sicuri per i rifugiati

    Negli ultimi anni, centinaia di migliaia di rifugiati e richiedenti asilo in fuga da conflitti, violazioni dei diritti umani e persecuzioni, hanno messo a rischio la propria vita in cerca di sicurezza e protezione. Per fermare la strage nel mar Mediterraneo, è necessario aprire al più presto canali sicuri e legali per i rifugiati.

     
  6. Mohammad Faisal Abu Sakha©Archivio privato

    Azione urgente - Israele: arrestato artista circense

    Mohammad Faisal Abu Sakha, 23 anni, è in stato di detenzione da parte dell'esercito israeliano, senza capo di imputazione o altra spiegazione, dal 14 dicembre.

     
  7. bambino affetto da albinismo, ottobre 2015, Malawi© GIANLUIGI GUERCIA/AFP/Getty Images

    Azione urgente - Malawi: persone affette da albinismo in costante pericolo

    Negli ultimi mesi un ragazzo di 15 anni, una ragazza di 21 e una bambina di 2 sono stati massacrati perché albini. E' ora di porre fine a questo eccidio.

     

Le Buone notizie

  1. Difensori dei diritti umani - Cambogia 

    Bov Sophea, difensora del diritto all'alloggio della comunità di Boeung Kak, nella capitale Phnom Penh, è stata rilasciata il 22 agosto 2016.

     
  1. Messico, due anni dopo Ayotzinapa. Negligente l'azione del governo sui diritti umani 

    La cinica risposta del presidente messicano Enrique Peña Nieto alla sparizione forzata di 43 studenti, avvenuta due anni fa nello stato di Guerrero, mostra il negligente approccio che il governo sta mantenendo nei confronti dei diritti umani. 
    Firma l'appello!

     
  1. Azerbaigian: campagna referendaria segnata da attacchi alla libertà d'espressione

    Minacce, arresti e procedimenti giudiziari nei confronti di chi ha osato criticare le proposte di emendamenti alla costituzione hanno segnato lo svolgimento della campagna per il referendum del 26 settembre in Azerbaigian.

     
  2. Confine Horgos-Roszke, tra Serbia e Ungheria, 15-17 settembre 2015 © Amnesty International

    Ungheria: assurdo processo di un richiedente asilo per "atti di terrorismo"

    Un cittadino siriano a processo per "atti di terrorismo" a seguito degli scontri  tra richiedenti asilo e guardie di frontiera avvenuti lo scorso anno al confine tra Serbia e Ungheria.

     
  3. Turchia, il governo rinvia la visita del relatore Onu sulla tortura

    Nonostante il dichiarato impegno a consentire agli organismi internazionali di monitoraggio di visitare tutti i detenuti nei luoghi in cui sono reclusi, il governo turco ha deciso di rinviare la visita del relatore Onu sulla tortura.

     
  4. Grecia: migliaia di richiedenti asilo in condizioni agghiaccianti a causa della paralisi europea

    Un anno dopo l'impegno preso dai leader europei in favore di una risposta di emergenza basata su uno schema di redistribuzione, solo il 6 per cento dei richiedenti asilo sono stati effettivamente redistribuiti all'interno dell'Unione europea.

     
  5. Siria: l'attacco al convoglio di aiuti viola il diritto internazionale

    L'attacco di lunedì sera a un convoglio di aiuti delle Nazioni Unite e della Mezzaluna Rossa siriana è una flagrante violazione dei principi fondamentali del diritto internazionale umanitario. 

     
  6. Crisi dei rifugiati: i leader mondiali hanno evitato le responsabilità

    Il vertice delle Nazioni Unite sui rifugiati che si terrà il 19 settembre sarà certamente un vergognoso fallimento. Il 20 settembre il presidente degli Usa lancerà un appello per porre fine alla sofferenza dei rifugiati nel mondo. Lanciata la campagna globale I Welcome.