1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. contattaci
  2. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  3. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

  1.  Sheikh Nimr al-Nimr© Archivio privato

    Azione urgente Arabia Saudita: religioso condannato a morte dopo un processo iniquo 

    Sheikh Nimr al-Nimr, eminente religioso musulmano sciita dell'Arabia Saudita, è stato condannato a morte con accuse generiche in seguito a un processo iniquo. La sua condanna deve essere annullata e deve essere rilasciato immediatamente.

     
  2.  © Amnesty International

    Azione urgente Messico: giustizia per i 43 studenti uccisi a Iguala

    È stato confermato che i 43 studenti dell'istituto per maestri di Ayotzinapa scomparsi il 26 settembre a Iguala sono stati uccisi e bruciati e i loro resti gettati in un fiume. 

     
  3. bacio proiettato su muro

    Azione urgente Macedonia: divieto di matrimoni fra persone dello stesso sesso in attesa di approvazione

    Il XXXIII emendamento alla Costituzione della Macedonia, se adottato, discriminerà le persone lgbti nel godimento del diritto alla vita familiare e dei diritti riproduttivi e sociali legati al matrimonio. 

     
  4. Yezidi in fuga da Sinjar, Iraq©Archivio privato

    Appello - Iraq: proteggere i civili prima di tutto!

    Aggiornamento In seguito all'avanzata del gruppo armato che si definisce Stato islamico nelle città e nei villaggi nel nord dell'Iraq, da giugno 2014, centinaia di migliaia di persone appartenenti alle minoranze religiose, così come ad altri gruppi, sono state obbligate a lasciare le loro case. 

     
  5. Aasia Bibi © Archivio privato

    Azione urgente Pakistan: Asia Bibi condannata a morte per blasfemia

    Il ricorso di Asia Bibi, pakistana cristiana condannata a morte per blasfemia nel 2010, è stato  respinto dall'Alta corte di appello di Lahore. La sua vita è in pericolo.

     

Le Buone notizie

  1. Giustizia - India

    Con una decisione molto rara, il 12 novembre una corte marziale ha condannato cinque soldati all'ergastolo per l'esecuzione extragiudiziaria di tre uomini nel 2010 a Machil, stato di Jammu e Kashmir.

     
  1. 3 dicembre, al via "Write for rights 2014"

    Partirà il 3 dicembre "Write for Rights 2014", la maratona di appelli per ricordare i 30 anni dal disastro di Bhopal e altre vittime di violazioni dei diritti umani. In occasione di questa campagna, saranno presenti in Italia Ihar Tsikhanyuk, attivista lgbti (3-10 dicembre) e Sanjay Verma, sopravvissuto e attivista di Bhopal (11 - 21 dicembre).A Roma, dal 2 al 7 dicembre, installazione per ricordare il disastro di Bhopal.

     
  1. Malala Yousafzai, Harry Belafonte e Salil Shetty, segretario generale di Amnesty International © Amnesty International

    Milano, 2 dicembre: presentazione del documentario "Donne nel mito - Malala Yousafzai"

    Diva Universal in collaborazione con Mondadori e Amnesty International, presenta martedì 2 dicembre alle ore 11:00 presso The Space Cinema Odeon a Milano, il documentario "Donne nel Mito - Malala Yousafzai". 

     
  2. Tutti nello stesso piatto, premiato "Wanki - il silenzio delle sirene" 

    È "Wanki - Il silenzio delle sirene", di Joana de Freitas Ginori e Matteo Vieille Rivara, l'opera premiata da Amnesty International Italia alla sesta edizione di "Tutti nello stesso piatto", il festival di cinema cibo e videodiversità, organizzato da Mandacarù e Altromercato a Trento.

     
  3. ©Archivio privato

    Iran, condannata a un anno per aver voluto vedere una partita di pallavolo 

    Il 23 novembre 2014, Ghoncheh Ghavami, 25enne di nazionalità britannica e iraniana, condannata il 2 novembre per "propaganda contro il sistema" per aver preso parte a una manifestazione contro il divieto per le donne di assistere a eventi sportivi in impianti pubblici insieme a uomini, è stata rilasciata su cauzione.

     
  4. Agenda e calendari 2015

    Un insieme di immagini suggestive, uno spaccato della situazione dei diritti nel nostro paese e del nostro lavoro in Italia, in Europa e nel mondo.
    Ordina i calendari in formato parete e tavolo e l'agenda 2015

     
  5. Voto Onu rafforza il sostegno a una moratoria globale sulla pena di morte

    Il 21 novembre la vasta maggioranza dei paesi del mondo ha dato l'appoggio alla risoluzione dell'Assemblea generale dell'Onu per istituire una moratoria sulle esecuzioni in vista dell'abolizione globale della pena di morte: il voto conferma che un numero sempre maggiore di paesi concorda sul fatto che la pena di morte è una violazione dei diritti umani che deve cessare.

     
  6. Arriva Detekt, il nuovo strumento per impedire la sorveglianza dei governi

    Amnesty International e una coalizione di organizzazioni tecnologiche e per i diritti umani hanno presentato Detekt, il primo software che consentirà ai giornalisti e ai difensori dei diritti umani di rilevare e rimuovere dai computer gli spyware di sorveglianza conosciuti, alcuni dei quali sono usati dai governi.