1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. dona
  2. contattaci
  3. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  4. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

  1. ©Amnesty International

    Appello - Stop alla tortura sessuale sulle donne in Messico!

    Una donna, quando viene arrestata in Messico, rischia di essere sottoposta ad abusi sessuali, picchiata, colpita con scariche elettriche, molestata e palpeggiata durante la prigionia e nel corso degli interrogatori. E' ora di dire basta!

     
  2. ©Amnesty International

    Appello - Aprire canali sicuri per i rifugiati!

    Negli ultimi anni, centinaia di migliaia di rifugiati e richiedenti asilo in fuga da conflitti, violazioni dei diritti umani e persecuzioni, hanno messo a rischio la propria vita in cerca di sicurezza e protezione. Per fermare la strage nel mar Mediterraneo, è necessario aprire al più presto canali sicuri e legali per i rifugiati.

     
  3. Mohammad Faisal Abu Sakha©Archivio privato

    Azione urgente - Israele: arrestato artista circense

    Mohammad Faisal Abu Sakha, 23 anni, è in stato di detenzione da parte dell'esercito israeliano, senza capo di imputazione o altra spiegazione, dal 14 dicembre.

     
  4. ©Amnesty International

    Appello - Non c'è posto per la violenza in questi Giochi!

    Ogni anno in Brasile sono 30.000 i giovani uccisi. Nel 77% dei casi sono giovani neri. Vogliamo che le Olimpiadi di Rio 2016 si svolgano regolarmente e per questo chiediamo alla Commissione per la Sicurezza di Rio 2016 di fermare questo massacro.

     
  5.  Grecia, marzo 2016©Amnesty International

    Azione urgente - Rifugiati intrappolati in Grecia: vergogna dell'Europa

    Migliaia di rifugiati, richiedenti asilo e migranti sono bloccati in Grecia in condizioni disperate, senza accesso ad alcun tipo di protezione. 

     
  6. Tunisia, è il momento della giustizia!

    Appello - Tunisia: amare non è un crimine!

    Il Codice penale tunisino criminalizza i rapporti sessuali consensuali tra persone adulte dello stesso sesso. Chiedi al Primo Ministro di porre fine alla discriminazione, di diritto e di fatto, nei confronti delle persone lgbti e di abrogare l'articolo 230 del Codice penale!

     
  7. bambino affetto da albinismo, ottobre 2015, Malawi© GIANLUIGI GUERCIA/AFP/Getty Images

    Azione urgente - Malawi: persone affette da albinismo in costante pericolo

    Negli ultimi mesi un ragazzo di 15 anni, una ragazza di 21 e una bambina di 2 sono stati massacrati perché albini. E' ora di porre fine a questo eccidio.

     

Le Buone notizie

  1. Giustizia internazionale - Repubblica Democratica del Congo

    Il 21 giugno la Corte penale internazionale ha condannato Jean-Pierre Bemba, già ex vicepresidente della Repubblica Democratica del Congo e poi leader di un gruppo armato operante nella Repubblica Centrafricana, a 18 anni di carcere per crimini di guerra.

     
  1. Messico: ricorso continuo alla tortura della violenza sessuale 

    Un'indagine senza precedenti, che ha coinvolto 100 donne detenute in Messico, ha rivelato che la violenza sessuale è continuamente usata come metodo di tortura dalle forze di sicurezza col duplice obiettivo di ottenere "confessioni" e  dimostrare l'efficacia delle azioni di contrasto al crimine organizzato.

    Firma l'appello per fermare la tortura sessuale

     
  1. Oltre 100 Ong chiedono ai leader europei di respingere il piano della Commissione europea sull'immigrazione

    Una coalizione di oltre 100 Organizzazioni non governative (Ong) ha chiesto ai leader europei di respingere il piano della Commissione europea sull'immigrazione. 

     
  2. Lettera aperta al Senato sul reato di tortura in Italia

    Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia, ha scritto una lettera aperta al Senato auspicando una legge introduttiva di una fattispecie specifica di tortura. 

     
  3. In condizioni inumane gli oltre 300 rom sgomberati dalle autorità locali a Giugliano (NA)

    Amnesty International, Associazione 21 luglio Onlus, Associazione Garibaldi 101, Centro europeo per i diritti dei rom, Associazione Cinema e diritti - Festival del cinema dei diritti umani e OsservAzione hanno duramente condannato lo sgombero forzato eseguito il 21 giugno dalle autorità del comune di Giugliano, ai danni di circa 75 famiglie rom. 

     
  4. Giordania: il "pugno di ferro" contro gli attentati non punisca i rifugiati

    Il "pugno di ferro" annunciato dal governo giordano a seguito dell'attentato con un'autobomba del 21 giugno contro un posto di blocco militare al confine con la Siria, non deve comportare la chiusura delle frontiere e la fine degli aiuti umanitari.

     
  5. Cessate il fuoco e fine delle ostilità: un evento storico per la Colombia

    L'accordo sul cessate il fuoco e la fine definitiva delle ostilità tra il governo della Colombia e le Forze armate rivoluzionarie di Colombia (Farc), raggiunto il 23 giugno a Cuba, è un evento di portata storica.

     
  6. Brexit: ora concentrarsi su cosa unisce più che su cosa divide

    Amnesty International Regno Unito, commentando il voto favorevole all'uscita dall'Unione europea, ha invitato a concentrarsi su cosa unisce più che su cosa divide.