1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. dona
  2. contattaci
  3. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  4. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

  1. Protests_Delhi_against-rape_© Louis Dowse  Demotix

    Azione urgente India: ordine di violentare due sorelle dalit

    Il 30 luglio 2015, il consiglio - non eletto e formato da soli uomini - di un villaggio del distretto di Baghpat, nord dell'India, ha ordinato che una donna dalit e sua sorella adolescente siano violentate e poi costrette a sfilare nude.

     
  2. interno di una cella © Archivio privato

    Presidente Assad: dove sono gli scomparsi?

    Migliaia di persone sono scomparse in Siria negli ultimi quattro anni per mano del governo. Un numero inimmaginabile di persone viene torturato ogni giorno e molte stanno morendo nelle celle di tutto il paese per la loro presunta opposizione al governo. Presidente Assad, ci dica dove sono.

     
  3. Ali Ozdemir©Archivio privato

    Appello - Turchia: giustizia per Ali Ozdemir

    Ali Ozdemir, quattordicenne siriano, è stato colpito alla testa mentre si avvicinava al confine turco tra il 18 e il 19 maggio. Ha perso la vista e  il senso dell'olfatto. 

     
  4. cuore© Amnesty International

    Appello - Matrimonio egualitario subito!

    Come in altre parti del mondo, anche in Italia i diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuate(Lgbti) spesso rischiano di essere violati. E' ora di eliminare ogni forma di discriminazione nella legislazione italiana sul matrimonio civile!

     
  5. Srebrenica©Amnesty International

    Appello - Srebrenica: 20 anni dopo, ancora in attesa di giustizia!

    20 anni dopo, le famiglie delle oltre 8000 persone uccise nel genocidio di Srebrenica stanno ancora aspettando giustizia e riparazione, mentre presunti responsabili continuano a vivere nelle stesse comunità delle loro vittime.

     
  6. MyBodyMyRights Irlanda©Amnesty International

    Appello - #notacriminal: chiedi all'Irlanda di modificare la sua legge sull'aborto

    L'Irlanda ha una delle leggi sull'aborto più restrittive al mondo. L'aborto è sostenuto dalla costituzione, che protegge la vita prenatale in condizioni di parità con la vita della donna.

     

Le Buone notizie

  1. Difensori dei diritti umani - Marocco / Sahara Occidentale 

    Dopo 10 anni di attesa, il 25 agosto 2015 il governo del Marocco ha ufficialmente riconosciuto l'Associazione sahraoui delle vittime di gravi violazioni dei diritti umani. 

     
  1. Egitto: la condanna dei giornalisti di Al Jazeera è un affronto alla giustizia

    © AFP/Getty Images

    Le condanne inflitte il 29 agosto ai due giornalisti di Al Jazeera Mohamed Fahmy e Baher Mohamed sono, per Amnesty International, un affronto alla giustizia e un colpo al cuore della libertà d'espressione in Egitto. 

     
  1. 13 settembre: le Dolomiti abbracciano i diritti umani 

    Nel centenario della Grande Guerra 6000 persone, 12000 mani si uniranno in una catena umana che abbraccerà le Tre Cime di Lavaredo per celebrare il diritto di vivere in libertà, giustizia e pace. Partecipa anche tu!

     
  2. Roma, 10 settembre: Carmen Consoli per i 40 anni di Amnesty Italia

    Giovedì 10 settembre alle 22 a Eutropia Festival 2015 Carmen Consoli festeggerà i 40 anni di Amnesty International Italia con un concerto dedicato. Partecipa anche tu!

     
  3. Afghanistan, gli Usa riaprono l'inchiesta sull'uccisione di 18 civili

    Le forze armate statunitensi avrebbero aperto l'inchiesta su un'unità speciale ritenuta responsabile di una serie di uccisioni extragiudiziali, sparizioni e torture tra il novembre 2012 e il febbraio 2013 in Afghanistan. 

     
  4. Amnesty International al ministro Orlando: no all'estradizione dell'avvocato algerino Rachid Mesli

    I direttori generali di Amnesty International Italia e Svizzera hanno scritto oggi al ministro della Giustizia Orlando chiedendo che l'avvocato algerino Rachid Mesli, attualmente in Italia, non sia estradato verso l'Algeria. 

     
  5. Iran, impiccato detenuto curdo dopo processo irregolare

    Behrouz Alkhani appartenente alla minoranza curda dell'Iran, è stato impiccato la mattina del 26 agosto nella prigione di Urmia. L'esecuzione è avvenuta nonostante fosse ancora in corso l'esame di un appello contro la condanna da parte della Corte suprema.

     
  6. Amnesty International: dilagano le esecuzioni in Arabia Saudita, favorite da un sistema giudiziario pieno di falle

    In un nuovo documento diffuso il 25 agosto, Amnesty International ha denunciato che in Arabia Saudita centinaia di persone sono state condannate a morte al termine di processi irregolari celebrati. Tra le persone messe a morte, anche minorenni e disabili mentali.