1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. dona
  2. contattaci
  3. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  4. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

Dialogatrici e dialogatori per Amnesty International

Amnesty International è un movimento internazionale indipendente che ormai da 50 anni si attiva quotidianamente per fermare e denunciare le innumerevoli violazioni dei diritti umani che avvengono in ogni parte del mondo. Non accetta fondi da governi, istituzioni pubbliche, aziende, enti religiosi e partiti politici per mantenere la propria imparzialità: si autofinanzia grazie al sostegno delle singole persone.

Amnesty International Italia è attualmente alla ricerca di giovani collaboratrici e collaboratori che entrino a far parte dei team Face to Face di Firenze, Pisa, Roma, Napoli, Milano e Torino a partire da aprile 2016.

Il Face to Face tutela l'indipendenza di Amnesty International perché ha lo scopo di motivare i singoli cittadini a sostenere le attività dell'associazione in modo regolare e continuativo tramite domiciliazione bancaria/postale o carta di credito. 

Le dialogatrici e i dialogatori lavorano in gruppo, indossando una pettorina e un badge identificativo, e incontrano le persone in luoghi con forte affluenza, come centri storici, piazze, teatri, cinema e centri culturali per sensibilizzarle sulla missione e le campagne di Amnesty International e proporre loro di diventare soci sostenitori. 


 

Candidati ora inviando il tuo CV a: jobf2frm@amnesty.it 
Segnalaci nell'oggetto della mail la tua sede di preferenza tra Napoli, Roma, Firenze, Pisa, Milano e Torino.



Amnesty International offre:

  • un lavoro part-time;
  • un contratto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • un compenso composto di una parte fissa e una variabile;
  • formazione professionale immediata e continua sia in aula che sul campo;
  • la possibilità di entrare a far parte di un Travel Team;
  • pieno coinvolgimento nelle campagne di Amnesty International;
  • opportunità di crescita all'interno del Face to Face.
  • un lavoro part-time;
  • un contratto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • un compenso composto di una parte fissa e una variabile;
  • formazione professionale immediata e continua sia in aula che sul campo;
  • la possibilità di entrare a far parte di un Travel Team;
  • pieno coinvolgimento nelle campagne di Amnesty International;
  • opportunità di crescita all'interno del Face to Face.

 
Amnesty International richiede alle dialogatrici e ai dialogatori:

  • ottime doti comunicative e relazionali;
  • attitudine positiva e flessibilità;
  • capacità di lavorare in team;
  • determinazione nel raggiungimento degli obiettivi;
  • interesse per i diritti umani;
  • disponibilità a lavorare in trasferta;
  • domicilio nella città di lavoro o zone limitrofe.

È importante sapere che...

Amnesty International ha sottoscritto, insieme alle maggiori organizzazioni internazionali presenti sul territorio, un documento di Buone Prassi del Face to Face, per garantire trasparenza e affidabilità di questa modalità di raccolta fondi ai soci, all'organizzazione e ai dialogatori/trici. I dialogatori e le dialogatrici non chiedono mai donazioni in contanti, ma sempre tramite la compilazione di un modulo che autorizza la domiciliazione su conto corrente bancario/postale o su carta di credito. In caso contrario, ti chiediamo di segnalarci l'episodio.
 
* A causa dell'alto numero di candidature normalmente riscontrate, ci scusiamo di non potere fornire una risposta individuale a tutti. Qualora non si fosse contattati nell'arco delle 4 settimane successive alla data indicata per il termine del bando, si prega di considerare ciò quale riscontro non positivo alla candidatura stessa. Amnesty International si impegna a selezionare i propri collaboratori esclusivamente sulla base delle competenze professionali, indipendentemente da elementi relativi a provenienza culturale, genere, orientamento sessuale. Si assicura il rispetto del trattamento dati sensibili a norma del Decreto Legislativo 196/2003.