1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. dona
  2. contattaci
  3. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  4. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

Nigeria, riportate a casa le nostre ragazze!

Data di pubblicazione dell'appello: 06.05.2014 Status dell'appello: aperto

Campagna Individui a rischio

Il 14 aprile oltre 200 studentesse, la maggior parte tra i 16 e i 18 anni, sono state rapite dalla scuola statale femminile secondaria a Chibok, nel nord-est della Nigeria, dal gruppo armato islamista boko haram. In un video reso noto il 5 maggio, boko haram ha annunciato che le liceali saranno "vendute al mercato in nome di Allah" come schiave o spose.

Attivati subito: le autorità nigeriane devono sapere che il mondo sta con le famiglie delle ragazze e chiede la loro liberazione immediata. I loro diritti - e i diritti di tutti i ragazzi della Nigeria - all'istruzione e il diritto a essere protetti da ogni forma di violenza devono essere garantiti!

Le madri delle ragazze rapite e i loro sostenitori stanno camminando verso Abuja, la capitale, chiedendo un intervento delle autorità. 

Fai sentire la tua voce! Sostieni le ragazze di Chibok e diritti umani di tutti i nigeriani!

 

Repubblica Federale della Nigeria 
S.E. ERIC TONYE AWORABHI
Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario
Via Orazio, 14/18 - 00193 Roma
Tel.: 06 683931 
Fax: 06 68393264
E-mail.: chancery@nigerianrome.org

Eccellenza,

Le scrivo in quanto sostenitore di Amnesty International, l'organizzazione non governativa che dal 1961 lavora in difesa dei diritti umani, ovunque siano violati.

Le scrivo per esprimere la mia preoccupazione per il rapimento di centinaia di ragazze dalla scuola statale secondaria femminile di Chibok, Nigeria.

Esorto le autorità nigeriane a lavorare per ottenere un rilascio sicuro delle ragazze e per garantire che i responsabili di questo attacco siano portati davanti alla giustizia.

Invito inoltre il governo nigeriano a garantire che tutti i bambini possano accedere al loro diritto all'educazione in sicurezza, e a rispettare, proteggere e garantire i diritti umani di tutti i nigeriani senza discriminazioni.

La ringrazio per l'attenzione.