Brasile: manifestazione pacifica repressa dalla polizia militare a San Paolo

22 gennaio 2015

Tempo di lettura stimato: 1'

La polizia militare di San Paolo è intervenuta ancora una volta con violenza, la notte tra il 21 e il 22 gennaio, per reprimere una manifestazione pacifica, organizzata dal Movimento ‘Tariffe gratis’ che protesta contro l’aumento del prezzo dei biglietti per i mezzi pubblici.

Quando dalla stazione centrale dei pullman i manifestanti hanno cercato di dirigersi verso il palazzo dell’Assemblea legislativa, gli agenti della polizia militare li hanno attaccati e picchiati, lanciando contro di loro granate stordenti (ne sono state calcolate 30 in 15 secondi) e gas lacrimogeni. Gli organizzatori hanno denunciato che tre persone sono state ferite gravemente e quattro sono state arrestate.

Per Amnesty International, questo nuovo episodio conferma che le garanzie costituzionali della libertà d’espressione rischiano di essere compromesse con l’avvicinarsi dello svolgimento delle Olimpiadi, in programma dal 5 al 21 agosto.