Diritti degli operatori sanitari delle case di riposo: invia la tua segnalazione

 

A seguito della pubblicazione del nostro rapporto “Abbandonati” sulle violazioni dei diritti umani nelle strutture di residenza sociosanitarie e socioassistenziali italiane durante la pandemia da Covid-19, Amnesty International Italia prosegue il suo lavoro di ricerca sul settore socio-sanitario.

In queste settimane stiamo raccogliendo le testimonianze di operatrici e operatori sanitarie/i con contratti precari nelle strutture di assistenza socio-sanitarie per persone anziane (cosiddette residenze sanitarie assistenziali o simili, a seconda della regione) pubbliche e private, in particolare lavoratrici/tori contrattualizzati con cooperative o somministrati, libere/i professioniste/i.

Le testimonianze di lavoratrici e lavoratori sono fondamentali per la realizzazione di uno studio e di una campagna di prossima pubblicazione. Le testimonianze possono essere fornite in maniera totalmente anonima, nel pieno rispetto della confidenzialità delle informazioni fornite e della privacy.

Saranno ricontattate solo le persone che riteniamo in linea con gli scopi della nostra ricerca.

Diritti degli operatori sanitari delle case di riposo: invia la tua segnalazione

  • es. mariorossi@posta.it
    Confermo di avere letto l'informativa sulla privacy e la connessa privacy policy e acconsento al trattamento dei miei dati personali, anche particolari (in quanto idonei a rivelare opinioni politiche o convinzioni di altro genere o stati di salute), per l’invio della segnalazione, e per la gestione della medesima, anche attraverso la ricezione di comunicazioni (via telefono con operatore o via posta elettronica). Diversamente non sarà possibile procedere all’invio della segnalazione.