1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
  1. dona
  2. contattaci
  3. Utilizza la tecnologia RSS per rimanere sempre aggiornato
  4. amnesty.org
 


ricerca avanzata

Contenuto della pagina

La Rete "Mai più violenza sulle donne"

La Rete Mai più violenza sulle donne è un network di persone che si attivano on-line in difesa dei diritti delle donne in ogni parte del mondo. La newsletter trimestrale oltre a proporre appelli, fornisce aggiornamenti sui casi e le azioni promosse da Amnesty International, notizie dal mondo, iniziative realizzate dalla Sezione Italiana e dai Gruppi sul territorio.

NEWSLETTER SETTEMBRE 2015
uccellino simbolo della campagna

Sottoscrivi il manifesto!

Chi controlla il tuo corpo? I diritti sessuali e riproduttivi in diversi paesi sono controllati da stato, operatori sanitari o dalla famiglia attraverso leggi e sanzioni penali. E' ora di dire basta! 

 

Cina: Su Changlan deve essere rilasciata!

immagine di su changlan

Su Changlan, 44 anni, maestra elementare nel sud della Cina, è stata per anni un'instancabile attivista per i diritti delle donne e dei bambini, lavorando su tematiche come il traffico di bambini, matrimoni precoci, pianificazione familiare e violenza contro le donne in relazione alla politica cinese del figlio unico. Il 27 ottobre 2014 è stata arrestata nella sua abitazione e da allora è in carcere. L'accusa di "incitamento alla sovversione del potere dello stato" sarebbe legata a suoi post online in favore delle proteste pro-democrazia di Hong Kong e al suo prolungato attivismo.

FIRMA L'APPELLO!

 
BUONE NOTIZIE

India 
Lo scorso luglio, il consiglio del villaggio di Baghpat, nell'Uttar Pradesh, aveva ordinato di violentare due ragazze e di farle sfilare nude. La crudele decisione avrebbe dovuto punire le ragazze per il gesto del fratello, scappato con una donna sposata appartenente a una casta dominante. Le ragazze e la famiglia hanno lasciato il villaggio e si sono trasferite a Delhi. Dopo la grande mobilitazione internazionale, il 16 settembre la Corte suprema ha ordinato alla polizia di Delhi di fornire protezione alla famiglia. Amnesty International aveva chiesto alle autorità indiane di garantire la sicurezza delle ragazze, della famiglia e della donna della casta dominante e di indagare sugli ordini impartiti dal consiglio ed eventualmente perseguire i responsabili.

 

Sudan 
Cinque delle 10 ragazze di religione cristiana arrestate nel luglio 2015 per "abbigliamento indecente" sono state assolte e rilasciate tra luglio e agosto 2015. Amnesty International aveva lanciato un'azione urgente in loro favore, che continua per ottenere il rilascio anche delle ragazze ancora prigioniere.

 

 
 
MODULO DI ISCRIZIONE
   
(*) Inserisci l'indirizzo e-mail.Inserisci un'e-mail valida.
       

Inserisci il nome.
Inserisci il cognome.
Sesso (*)

        Seleziona il sesso.

   
Indirizzo Numero
Presso
Città CAP
Provincia
   

Inserisci solo numeri.
Inserisci solo numeri.
   
Inserire giorno/mese/anno.
Professione
   

Informativa ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 196/2003 sul trattamento dei dati personali.
I dati da Lei forniti all'associazione Amnesty International Sezione Italiana Onlus verranno trattati esclusivamente ai fini dell'adesione alla Rete proposta e non saranno comunicati a terzi, nè saranno oggetto di diffusione. Il titolare del trattamento è Amnesty International Onlus sezione italiana, via Magenta 5, Roma, nella persona del suo Presidente. In ogni momento potrà esercitare i diritti di cui all'art. 7 D.lgs. 196/2003.

Consenso ex art. 23, ex D.Lgs. 196/2003. Esprimo il mio consenso al trattamento dei dati personali per la sola adesione alla Rete proposta.

   

Per proseguire devi acconsentire al trattamento dei tuoi dati personali.

Non puoi registrarti alla Rete senza acconsentire al trattamento dei tuoi dati personali.


Esprimo il mio consenso al trattamento dei dati personali raccolti in occasione dell'adesione alla Rete per ricevere materiale informativo sulle attività e su come iscriversi ad Amnesty International.

   

Desideri anche ricevere materiale informativo sulle attività di Amnesty International?



 

Archivio newsletter 2015

Archivio newsletter 2014

Archivio newsletter 2013

Archivio newsletter 2012

Archivio newsletter 2011

Archivio newsletter 2009