Visione e missione

“Solo quando l'ultimo prigioniero di coscienza sarà liberato, quando l'ultima camera di tortura verrà chiusa, quando la Dichiarazione universale dei diritti umani delle Nazioni Unite sarà realtà per le persone di tutto il mondo, allora il nostro lavoro sarà finito.” Peter Benenson, Fondatore di Amnesty International

LA NOSTRA VISIONE

Un mondo in cui ogni persona possa godere dei diritti sanciti nella Dichiarazione universale dei diritti umani e negli altri standard internazionali sui diritti umani.

LA NOSTRA MISSIONE

Svolgiamo attività di ricerca, di mobilitazione, di educazione e sensibilizzazione, di pressione sui governi e sugli attori non statali finalizzate a prevenire ed eliminare le gravi violazioni dei diritti umani.

I NOSTRI VALORI

  • Solidarietà internazionale
  • Attenzione ai diritti umani nel mondo
  • Azione efficace per ogni singola vittima
  • Universalità e indivisibilità dei diritti umani
  • Imparzialità e indipendenza
  • Democrazia e mutuo rispetto

La dichiarazione universale

Il 10 dicembre 1948, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite proclamava la Dichiarazione universale dei diritti umani. Per la prima volta nella storia dell’umanità, era stato prodotto un documento che riguardava tutte le persone del mondo, senza distinzioni. Per la prima volta veniva scritto che esistono diritti di cui ogni essere umano deve poter godere per la sola ragione di essere al mondo. Eppure la Dichiarazione è disattesa, perché ancora troppo sconosciuta. Siamo impegnati perché per tutti siano garantiti questi diritti. Sempre

"Meglio accendere una candela che maledire l'oscurità"

La Dichiarazione universale per i diritti umani