Contributi da parte
della pubblica
amministrazione

@Amnesty International - Jarek Godlewski

La legge 124/2017, e in seguito il D.L. 30 aprile 2019, prevede che le associazioni, le fondazioni e i soggetti con qualifica di Onlus sono tenuti a pubblicare nei propri siti internet o analoghi portali digitali, entro il 30 giugno di ogni anno, le informazioni relative a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria, erogati nell’esercizio finanziario precedente dalle pubbliche amministrazioni ed altri soggetti pubblici.

Amnesty International Sezione Italiana ODV (C.F. 03031110582), in qualità di soggetto ricevente, pubblica nelle tabelle riepilogative sottostanti i contributi ricevuti nel 2021.

Per quanto riguarda gli aiuti de minimis, di cui l’organizzazione è risultata beneficiaria, si invita a consultare la pagina web dedicata del Registro nazionale aiuti di stato (RNA) a questo link, inserendo nel campo di ricerca Denominazione Beneficiario la dicitura ‘Amnesty’.

Archivio Contributi