Diventa attivista e protagonista del cambiamento

La nostra organizzazione crede che il cambiamento sia facilitato dalla mobilitazione delle persone favorevoli a una società civile migliore, più equa, consapevole e attiva. Per questo, in Italia ci sono tantissime persone che ogni giorno scelgono di essere il vero motore del nostro movimento. Persone di ogni età, che scelgono di dedicare il loro tempo e le loro competenze alla difesa dei diritti umani.

Entrare a farne parte significa scegliere di cambiare la vita di molte persone, e contribuire a migliorarla.

Anche tu puoi diventare protagonista del cambiamento. Unisciti a noi, trova nella mappa il gruppo più vicino e contattalo via e-mail o numero di telefono. 

I numeri sulla mappa indicano la quantità di gruppi presenti in quella zona. Per verificare se esiste già un gruppo di attivisti in una zona specifica, fai zoom fino a quando non individui il gruppo della tua città o quello più vicino a te, aiutandoti con il mouse o con i tasti più “+” e meno “-”. Puoi cercare i gruppi visualizzandoli tutti insieme, oppure filtrandoli selezionando la tipologia che più ti interessa. Cliccando sul segnaposto di ogni gruppo compariranno i contatti e-mail e numero di telefono di riferimento.

Trova il gruppo più vicino a te

 

Vuoi saperne di più?

Se non riesci a trovare i contatti della struttura territoriale più vicina a te, se hai bisogno di chiarimenti o hai qualche dubbio, se vuoi approfondire tematiche sull’attivismo e per molto altro, compila il form e ti contatteremo nel più breve tempo possibile.

Richiedi informazioni

 


L’attivismo di Amnesty Italia

I Gruppi Italia organizzano eventi, azioni in piazza, raccolte di firme e collaborano in rete con altre realtà locali, partecipando ad azioni mirate al raggiungimento di un obiettivo comune. Sono il punto di riferimento e gli esperti nel loro territorio in materia di diritti umani. Nel primo periodo di attività, sotto la guida delle Circoscrizioni, vengono considerati Gruppi in formazione. Quando sono composti da meno di cinque persone sono definiti Antenne. I Gruppi Giovani sono costituiti da persone, almeno cinque, tra i 14 e i 25 anni, che decidono di attivarsi in difesa dei diritti umani.

Se non trovi un gruppo vicino a te, scrivi ad action@amnesty.it in modo da ricevere tutte le informazioni e il supporto necessario per crearlo nella tua zona o compila il form.

Oltre ai gruppi, in Italia, esistono altre forme di attivismo, specializzato e diversificato.

I Coordinamenti, sono gruppi specializzati di attivisti esperti di diritti umani nel mondo per tema o area geopolitica. Distribuiti sul territorio nazionale lavorano in team, guidati da un proprio responsabile, e in collaborazione con lo staff.  Eventuali ricerche di coordinatori sono pubblicate tramite bando all’interno della sezione “Lavora con noi”.

Le Task force nascono dal bisogno di aumentare il numero di persone che si mobilitano tramite la diversificazione delle modalità di attivazione. Negli ultimi anni sono state attivate tre Task Force: Ricerca-Azione, Hate Speech e Osservatori.

Gli attivisti possono costituirsi in gruppi, su base territoriale e di prossimità geografica, che sono parte integrante del Movimento e possono organizzare liberamente la propria struttura, nel rispetto dell’ordinamento interno.

 


Eventi

 


Gli eventi nazionali sul territorio

FACCIAMO CRESCERE I DIRITTI

Piantiamo un albero in occasione del 60° anniversario della fondazione di Amnesty International

60 anni di lotte per i diritti umani hanno portato tanti risultati, per lo più di medio e lungo termine, ma anche di breve. Lo abbiamo fatto con le persone di tutto il mondo, persone con i piedi ben radicati nella realtà, ma con la testa e le mani rivolte al cambiamento possibile nelle vite degli altri. Persone di tutto il mondo, che si attivano oggi per costruire una realtà migliore di quella ricevuta, per i propri figli e quelli degli altri. In questo anno così importante per la nostra storia, l’albero simboleggia bene tutta la strada fatta e quella da fare e se il pianeta ha bisogno di tanti alberi per sopravvivere, il mondo ha bisogno di tante persone attive per diventare un posto migliore in cui vivere.

Da qui l’idea di piantare un albero in uno spazio pubblico per i 60 anni di Amnesty International per celebrare il nostro lavoro e soprattutto per ricordarci quanto ce ne sia ancora da fare per far crescere un’umanità attiva per i diritti tutti.

Scopri dove abbiamo piantato l’albero e dove saremo nei prossimi mesi. Se hai voglia di partecipare agli eventi di inaugurazione o se vuoi piantare l’albero dei diritti umani nel tuo comune di residenza, mandaci una mail ad action@amnesty.it