Algeria, il giornalista Khaled Drareni torna in libertà - Amnesty International Italia

Algeria, il giornalista Khaled Drareni torna in libertà

19 Febbraio 2021

Tempo di lettura stimato: 2'

Khaled Drareni, rappresentante di Reporter senza frontiere per l’Algeria, corrispondente da Algeri per l’emittente francese TV5 Monde e fondatore e direttore del portale Casbah Tribune, è stato rilasciato nella serata del 19 febbraio. Le sue prime parole sono state: “Continuerò la mia battaglia per una stampa libera e indipendente”.

Arrestato il 27 marzo 2020, il 10 agosto Drareni era stato giudicato colpevole di “minaccia all’integrità del territorio nazionale” e “istigazione a manifestazione non armata” e condannato in primo grado a tre anni di carcere, ridotti a due in appello.

Queste accuse non si riferivano ad altro che all’attività professionale di Drareni, che aveva seguito costantemente le manifestazioni del movimento di protesta “Hirak”, che nell’aprile 2019 avevano costretto il presidente Abdelaziz Bouteflika a cedere il potere. E proprio decine di militanti di “Hirak” sono stati scarcerati, insieme a Drareni, a seguito della grazia promulgata dal presidente Abdelmadjid Tebboune.