12 luglio, Eutropia: concerto dei Modena City Ramblers per i 40 anni di Amnesty Italia - Amnesty International Italia

12 luglio, Eutropia: concerto dei Modena City Ramblers per i 40 anni di Amnesty Italia

9 luglio 2015

Tempo di lettura stimato: 3'

Domenica 12 luglio alle 22 a Eutropia Festival 2015 i Modena City Ramblers festeggeranno i 40 anni di Amnesty International Italia con un concerto dedicato all’organizzazione per i diritti umani.

Sin dai suoi primi anni di attività, le campagne di Amnesty International Italia sono state accompagnate dall’impegno di numerosi artisti di fama nazionale e internazionale, gruppi e solisti emergenti. I Modena City Ramblers le sostengono da tempo. Il loro brano ‘Ebano’ ha vinto il Premio Amnesty Italia per la musica nel 2005 ed è stato inserito nella compilation ’17×60′, realizzata dall’organizzazione nel 2008 in occasione del 60° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani. Nel 2009 è stato loro conferito anche il premio ‘Arte e diritti umani’.

In occasione del 40° anniversario, Amnesty International è felice di rinnovare il suo connubio con la musica attraverso la collaborazione con il festival di Eutropia e di festeggiare insieme ai Modena City Ramblers‘ – ha dichiarato Gianni Rufini, direttore di Amnesty International Italia. ‘La musica è un potente strumento per il cambiamento e la mobilitazione dell’opinione pubblica, in particolare per  rafforzare l’attivismo giovanile. Ci piace pensare che per questa ricorrenza l’Altra Città di Eutropia possa diventare ‘la Città dei diritti umani’ e unire quanti hanno a cuore la potenzialità emozionale della musica e la difesa dei diritti umani.’

Nel 2015 Amnesty International Italia compie 40 anni. Tanti ne sono passati da quando, nel 1975, un gruppo inizialmente piccolo di persone decise di trasformare l’indignazione per le violazioni dei diritti umani in azione concreta e quotidiana in favore di chi le stava subendo. Oggi, Amnesty International è la più grande organizzazione non governativa per i diritti umani. Che continua a battersi per fermare la pena di morte, la tortura, i crimini di guerra, le discriminazioni, le crisi dei diritti umani che coinvolgono donne, minori e migranti. Durante il festival, saranno presenti gli attivisti di Amnesty International per informare sulle attività e le campagne in difesa dei diritti umani in corso, raccogliere adesioni e iscrizioni.