28 luglio, 500 giorni di violazioni dei diritti umani in Siria. Giovani europei li ricordano con un'azione pubblica a Palermo - Amnesty International Italia

28 luglio, 500 giorni di violazioni dei diritti umani in Siria. Giovani europei li ricordano con un’azione pubblica a Palermo

26 luglio 2012

Tempo di lettura stimato: 2'

Flashmob a Mondello – STOP alla violenza in Siria!

http://youtu.be/5mJ0fgAigN8

Domani, 28 luglio, saranno trascorsi 500 giorni dall’inizio della rivolta in Siria, 500 giorni di massicce violazioni dei diritti umani commesse inizialmente dall’esercito e dai miliziani filo-governativi e accompagnate, negli ultimi mesi, da crescenti e gravi crimini compiuti dai gruppi armati di opposizione.

Il Campo giovani europeo di Amnesty International, attualmente in corso a Palermo, organizzerà domani alle 11 un flashmob sulla spiaggia di Mondello.

Cinquanta attiviste e attivisti di Amnesty International provenienti da tutt’Europa sensibilizzeranno i bagnanti della rinomata spiaggia palermitana, raccogliendo firme per porre fine alle violazioni dei diritti umani in Siria e, in particolare, per sollecitare la Russia a cessare effettivamente i trasferimenti di armi all’esercito di Damasco.

FINE DEL COMUNICATO                                                                       Roma, 27 luglio 2012

Per approfondimenti e interviste:

Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348 6974361, e-mail press@amnesty.it

Firma l’appello per chiedere la sospensione dei trasferimenti di armi alla Siria