29 marzo: video chat 'No alla pena di morte' - Amnesty International Italia

29 marzo: video chat ‘No alla pena di morte’

29 marzo 2011

Tempo di lettura stimato: 2'

Il 9 marzo 2011, negli Usa, un altro stato, l’Illinois, ha abolito la pena di morte. La scelta del governatore Pat Quinn di liberare l’Illinois ha rappresentato un passo importante verso l’abolizione della pena capitale.

Ma nel mondo ancora diversi paesi ricorrono a questa pena crudele, disumana e degradante, il cui valore deterrente non è mai stato dimostrato e che viola il diritto alla vita. La pena di morte è spesso usata in modo sproporzionato contro le persone più svantaggiate e fa correre il rischio di mettere a morte una persona innocente.

Per discutere della pena di morte nel mondo, dei metodi di esecuzioni, del suo uso contro persone svantaggiate e, in alcuni casi, contro minorenni al momento del reato, martedì 29 marzo, dalle 15 alle 15.30, si terrà la video chat ‘No alla pena di morte’, con Riccardo Noury, portavoce della Sezione Italiana di Amnesty International.

Potrai seguirci porre le tue domande durante la diretta sul sito www.amnesty.it o sulla pagina Facebook di Amnesty International oppure inviarle a questo indirizzo già da ora: videochat@amnesty.it.