Cina, rilasciare le persone agli arresti per aver solidarizzato con le proteste di Hong Kong - Amnesty International Italia

Cina, rilasciare le persone agli arresti per aver solidarizzato con le proteste di Hong Kong

7 novembre 2015

Tempo di lettura stimato: 1'

Almeno 76 persone sono agli arresti in Cina per aver solidarizzato coi manifestanti che a Hong Kong chiedono da settimane che le elezioni si svolgano mediante un genuino suffragio universale. Dall’inizio delle proteste a Hong Kong, le forze di polizia cinesi hanno arrestato 93 persone, soprattutto a Pechino, Jiangsu, Guangzhou e Shenzhen, per aver pubblicato messaggi e foto di solidarietà sui social media, essersi rasati i capelli o aver programmato viaggi a Hong Kong.