A Carpino Folk Festival la musica suona per pretendere dignità - Amnesty International Italia

A Carpino Folk Festival la musica suona per pretendere dignità

29 luglio 2010

Tempo di lettura stimato: 2'

Anche quest’anno centinaia di artisti animano le serate della XV edizione del Carpino Folk Festival, il primo grande festival dedicato al recupero e alla valorizzazione della musica popolare pugliese, che si  svolge a Carpino (FG) dal 3 al 10 agosto.

L’edizione 2010 del Carpino Folk Festival, dal tema il ‘Viaggio verso il mondo dietro il sole’,  sostiene ‘Io pretendo dignità‘, la campagna di Amnesty International che intende porre fine alle violazioni dei diritti umani che causano e perpetuano la povertà.

Attiviste e attivisti di Amnesty International saranno presenti con diversi stand dove sarà possibile firmare l’appello per chiedere al governo del Kenya di porre fine agli sgomberi forzati negli insediamenti abitativi precari o slum di Nairobi. Presso gli stand e online potrà essere acquistata la maglietta speciale, realizzata da Carpino Folk Festival per suggellare la collaborazione con la Sezione Italiana di Amnesty International.

Sul palco si alterneranno due grandi protagonisti della scena della World Music, Al Di Meola (8 agosto) e Youssou N’Dour (10 agosto) e altri importanti nomi in grado di soddisfare i gusti musicali di qualsiasi appassionato come GirodiBanda, BandAdriatica, Cantatrici di Ischitella, Le voci dell’Arciconfraternita del S.S. Sacramento di Vico del Gargano, Alexina (Lesina), Cantori di Carpino (Carpino), Progetto Cala la Sera (San Giovanni Rotondo), Tarantula Garganica (Monte Sant’Angelo), E ZèZi Gruppo operaio, Mimmo Epifani, Alessandro Mannarino, Canzoniere Grecanico Salentino.