A due anni dalla fine del conflitto di Gaza, continua la richiesta di giustizia - Amnesty International Italia

A due anni dalla fine del conflitto di Gaza, continua la richiesta di giustizia

18 gennaio 2011

Tempo di lettura stimato: 2'

Due anni dopo la fine del conflitto di Gaza, Amnesty International continua a chiedere giustizia per le vittime degli attacchi compiuti tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009 contro la Striscia e il sud d’Israele.

In vista della riunione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite, prevista a marzo, Amnesty International ha ribadito la necessità che la soluzione per dare giustizia alle vittime del conflitto di Gaza passi per la giustizia internazionale.

Dopo il prolungato fallimento di Israele e Hamas nell’avviare indagini indipendenti sulle denunce di crimini di guerra e altre violazioni dei diritti umani, l’azione spetta ora alle Nazioni Unite. Amnesty International chiede agli stati membri del Consiglio dei diritti umani di adottare una risoluzione che deferisca la materia all’Assemblea generale a New York, in vista di un possibile ulteriore deferimento alla Corte penale internazionale.

Negare giustizia a centinaia di famiglie distrutte dal più sanguinoso dei conflitti di Gaza rischia anche di alimentare ulteriore tensione e un’escalation di violenza nell’area.