A Roma dal 25 al 27 aprile la XXVIII Assemblea generale di Amnesty International Italia - Amnesty International Italia

A Roma dal 25 al 27 aprile la XXVIII Assemblea generale di Amnesty International Italia

24 aprile 2013

Tempo di lettura stimato: 4'

Da giovedì 25 a sabato 27 aprile, si svolgerà a Roma, presso l’Hotel Capannelle, la XXVIII Assemblea generale di Amnesty International Italia, cui prenderanno parte oltre 350 iscritti, tra delegati e soci singoli.

Fondata nel 1975, la Sezione Italiana di Amnesty International conta 65.000 iscritti e circa 200 gruppi locali. Oltre a seguire, con missioni, denunce e rapporti, le crisi dei diritti umani in corso nell’Africa del Nord e in Medio Oriente, soprattutto in Siria, l’associazione è attualmente impegnata in numerose campagne, tra cui due campagne internazionali, ‘Io pretendo dignità’, per porre fine alle violazioni dei diritti umani causate dalla povertà, e ‘Per un’Europa senza discriminazione’.

In Italia, attraverso la sua Agenda in 10 punti per i diritti umani, Amnesty International chiede alle istituzioni di garantire la trasparenza delle forze di polizia e introdurre il reato di tortura; fermare il femminicidio e la violenza contro le donne; proteggere i rifugiati, fermare lo sfruttamento e la criminalizzazione dei migranti e sospendere gli accordi con la Libia sul controllo dell’immigrazione; assicurare condizioni dignitose e rispettose dei diritti umani nelle carceri; combattere l’omofobia e la transfobia e garantire tutti i diritti umani alle persone Lgbti (lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuate); fermare la discriminazione, gli sgomberi forzati e la segregazione etnica dei rom; creare un’istituzione nazionale indipendente per la protezione dei diritti umani; imporre alle multinazionali italiane il rispetto dei diritti umani; lottare contro la pena di morte nel mondo e promuovere i diritti umani nei rapporti con gli altri stati; garantire il controllo sul commercio delle armi favorendo l’adozione di un trattato internazionale.

L’Assemblea generale sarà aperta dalla relazione della presidente uscente Christine Weise.

È prevista la testimonianza, durante i lavori assembleari, di ospiti italiani e internazionali.

Nel corso dei tre giorni di lavori, riservati ai soli soci accreditati, l’Assemblea generale eleggerà i nuovi organi direttivi e dibatterà su una serie di mozioni riguardanti sia l’organizzazione interna che la strategia internazionale di lavoro sulle violazioni dei diritti umani.

Venerdì 26 alle ore 21 presso l’Hotel Capannelle, nell’ambito della campagna europea ‘Diritti umani qui. Diritti dei rom adesso‘, si terrà un concerto di Alexian Santino Spinelli, il poliedrico artista diventato ambasciatore della Cultura romanì nel mondo.

Profili degli ospiti della XXVIII Assemblea generale di Amnesty International Italia

Beatriz Micaela Carrillo de los Reyes, presidente dell’Associazione delle donne rom dell’Università dell’Andalusia e di  Fakali, Federazione delle donne rom dell’Andalusia, Spagna.

Milan Raskovic, formatore e direttore dei programmi di Canvas, Centro per l’applicazione di strategie e azioni non violente, Serbia, che ha ispirato, tra l’altro, le tattiche di mobilitazione non violenta nelle primavere dell’Africa del Nord.

Pietro Antonioli, presidente del Comitato esecutivo internazionale di Amnesty International.

 

FINE DEL COMUNICATO                                                    Roma, 23 aprile 2013

Per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348-6974361, e-mail press@amnesty.it

Per interviste nel corso dell’Assemblea generale: cell. 348 6974361