Accordo di pace in Sudan: sia l'avvio di un percorso di dignità e giustizia - Amnesty International Italia

Accordo di pace in Sudan: sia l’avvio di un percorso di dignità e giustizia

1 Settembre 2020

Tempo di lettura stimato: 1'

Dopo 10 mesi di negoziati, il 31 agosto è stato firmato l’accordo di pace tra il governo del Sudan e il Fronte rivoluzionario sudanese, un’alleanza di nove movimenti politici e gruppi armati coinvolta in lunghi conflitti in diversi stati del paese, tra cui Nilo azzurro e Kordofan meridionale.

Amnesty International ha espresso l’auspicio che l’accordo di pace segni la fine di 20 anni di sofferenza per le popolazioni civili e sia l’avvio di un percorso di pace e giustizia, a partire dal ritorno a casa delle almeno 200.000 persone rifugiatesi negli stati confinanti e del milione e mezzo di sfollati interni a causa dei conflitti.