Afghanistan, attacco agli studi di una radio: due giornalisti uccisi - Amnesty International Italia

Afghanistan, attacco agli studi di una radio: due giornalisti uccisi

6 febbraio 2019

Tempo di lettura stimato: 1'

Due giornalisti sono stati uccisi la mattina del 6 febbraio da uomini armati che sono entrati negli studi di un’emittente radio nella provincia di Takhar e hanno aperto il fuoco.

Si è trattato del secondo attacco contro gli operatori dell’informazione afgani del 2019: a gennaio era stato ucciso dai talebani il giornalista Javid Noori. Nel 2018, l’anno peggiore da questo punto di vista, i giornalisti uccisi erano stati 15.

Questo orrendo attacco testimonia ancora una volta i rischi che i giornalisti continuano a correre in Afghanistan solo per svolgere il loro lavoro”, ha dichiarato Zaman Sultani, ricercatore di Amnesty International sull’Asia meridionale.

Chiediamo alle autorità afgane di indagare e portare i responsabili di questo attacco di fronte alla giustizia. I giornalisti devono poter lavorare in condizioni di sicurezza”, ha aggiunto Sultani.