Aldrovandi: dichiarazione di Amnesty International Italia - Amnesty International Italia

Aldrovandi: dichiarazione di Amnesty International Italia

30 aprile 2014

Tempo di lettura stimato: 2'

Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia, ha espresso il forte disappunto e la ferma condanna dell’organizzazione per l’inaccettabile episodio nel quale agenti di polizia riconosciuti colpevoli dell’uccisione di Federico Aldrovandi sono stati applauditi dai loro colleghi.

La cultura dell’impunità, che facilita il ripetersi di gravi violazioni dei diritti umani, deve essere respinta, e non solo a parole, dalle istituzioni statali‘ – ha dichiarato Marchesi. ‘La migliore risposta concreta a questo vergognoso episodio sarebbe costituita da un impegno ad approvare in tempi rapidissimi l’introduzione del reato di tortura – tortura che esiste purtroppo nella realtà ma è passata sotto silenzio nelle nostre leggi‘.

Antonio Marchesi ha espresso questa mattina la solidarietà e la vicinanza di Amnesty International e di tutti i suoi attivisti a Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi.

FINE DEL COMUNICATO

Roma, 30 aprile 2014

Per interviste:Amnesty International Italia – Ufficio Stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348 6974361, e-mail: press@amnesty.it