Amnesty International al Giffoni Experience - Amnesty International Italia

Amnesty International al Giffoni Experience

16 luglio 2009

Tempo di lettura stimato: 6'

Amnesty International al Giffoni Experience con la campagna ‘Io pretendo dignità’. Dal 18 al 25 luglio si parla di pena di morte, con l’anteprima del video promozionale del progetto ‘La camera scura’. Il giorno finale, il premio Amnesty alla migliore opera sui diritti umani

CS098: 17/07/2009

Amnesty International è presente per il sesto anno consecutivo al Giffoni Experience, rassegna internazionale del cinema per ragazzi.

La presenza dell’associazione si inserisce in un contesto particolarmente sensibile e favorevole alla promozione dei diritti umani presso i ragazzi, indiscussi protagonisti della manifestazione.
 
Nella 39ma edizione del Festival di Giffoni Valle Piana, Amnesty International sarà presente per parlare dei temi delle campagne ‘Io pretendo dignità’ e ‘No alla pena di morte’.
 
Durante la serata conclusiva del 25 luglio verrà consegnato il premio speciale ‘Amnesty International Giffoni Experience 2009’ al film in rassegna che avrà meglio affrontato e rappresentato il tema dei diritti umani.

La campagna ‘Io pretendo dignità’

La nuova campagna mondiale ‘Io pretendo dignità’ intende denunciare e combattere le violazioni dei diritti umani che rendono le persone povere e le intrappolano nella povertà. 
 
Presso lo stand di Amnesty International sarà costruita una piccola abitazione in cartone in cui saranno rappresentate le immagini di alcuni insediamenti abitativi precari, uno dei temi della campagna. I bambini e le bambine che visiteranno lo stand potranno costruire un mattone con la carta, su cui disegnare qualcosa che non dovrebbe mai mancare nella casa o nel quartiere di ogni loro coetaneo/a. Tutti i mattoni uniti, coprendo le pareti della ‘baracca’ di cartone, ricostruiranno idealmente la casa in cui ‘abitano i diritti umani’. 
 
Fino al 17 luglio, prima di ogni film in concorso a Giffoni, le giurie Elements 3, 6 e 10 vedranno su grande schermo lo spot della campagna.

La campagna ‘No alla pena di morte’

Al Giffoni Experience sarà presentato in anteprima nazionale il video promozionale de ‘La camera scura, una mostra fotografica realizzata nell’ambito del progetto ‘Sono contro la pena di morte perché…’ della Sezione Italiana di Amnesty International.
 
Ne ‘La camera scura’, in 12 fotografie di grande formato, 13 testimonial del mondo del cinema sono stati ritratti dal fotografo Angelo Di Pietro con la direzione artistica di Mario Vaglio.

Luca Argentero, Giulia Bevilacqua, Carolina Crescentini, Sabrina Impacciatore, Peppino Mazzotta, Giulia Michelini, Ana Caterina Morariu, Filippo Nigro, Lara Owke, Vittorio Emanuele Propizio, Primo Reggiani, Dino Santoro e Gianmarco Tognazzi hanno accettato di posare per Amnesty International a sostegno della campagna contro la pena di morte nel mondo.

Ogni scatto de ‘La camera scura racconta un aspetto specifico legato alla pena capitale associato a un caso seguito da Amnesty International. Il linguaggio scelto è lo stencil, una tecnica di grande impatto visivo molto familiare tra i giovani: disegni stilizzati, realizzati tramite una maschera di cartone e una bomboletta spray. Lo stencil è il veicolo per il messaggio di Amnesty International sulla crudeltà della pena di morte e il testimonial diviene volto e corpo del prigioniero rinchiuso nella ‘camera scura’.

La realizzazione del progetto è stata resa possibile grazie alla collaborazione dello IED, Istituto Europeo di Design e dei suoi studenti e grazie al contributo della Regione Toscana e della Regione Campania. Il video promozionale è stato realizzato da Gaspare Alagna, Luca Miranda e Carmine Renzulli (Video Designers) e da Dario Tatoli (Sound Designer).
Per ulteriori informazioni: www.amnesty.it/lacamerascura.

Ulteriori attività

 Sabato 18, un rappresentante di Amnesty International parteciperà alla proiezione del film ‘Skin’ di Anthony Fabian (in concorso nella sezione Generator 16), per parlare insieme al regista e ai ragazzi e alle ragazze della giuria del tema affrontato nella pellicola.
 
Giovedì 23, all’interno della rassegna ‘Sguardi Inquieti’, sarà proiettato il cortometraggio ‘Questione di gusti’ realizzato dalla classe III M della Scuola Media Statale di Via Mommsen di Roma, vincitore nella sezione ‘Video – categoria Scuola secondaria di I grado’, della prima edizione del concorso ‘Adotta un diritto’, indetto da Amnesty International in collaborazione con Ega Editore per festeggiare, durante l’anno scolastico 2008/2009, il 60° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani. A seguire saranno presentati il progetto Amnesty Kids! e le proposte di Educazione ai diritti umani di Amnesty International per l’anno scolastico 2009/2010. 
 
Ulteriori informazioni su Amnesty Kids! sono disponibili all’indirizzo: www.mypage.it/amnestykids.

FINE DEL COMUNICATO                                                                Roma, 17 luglio 2009
 
Per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell.348-6974361, e-mail: press@amnesty.it