Amnesty International incontra il ministro degli Esteri Federica Mogherini - Amnesty International Italia

Amnesty International incontra il ministro degli Esteri Federica Mogherini

28 aprile 2014

Tempo di lettura stimato: 3'

Una delegazione di Amnesty International Italia, guidata dal presidente Antonio Marchesi e dal direttore Gianni Rufini, ha incontrato questa mattina il ministro degli Affari esteri, on. Federica Mogherini.

Amnesty International Italia e il ministro Mogherini hanno espresso preoccupazione comune per la crisi in corso in Ucraina e per il progressivo deterioramento della situazione dei diritti umani in Egitto, soprattutto dopo le circa 1200 condanne a morte emesse nell’ultimo mese in due processi nei confronti di appartenenti alla Fratellanza musulmana e sostenitori dell’ex presidente Mohamed Morsi.

Proprio in materia di pena di morte, Amnesty International Italia ha auspicato che anche quest’anno l’Italia sia protagonista di un’iniziativa all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, attraverso l’adozione di una risoluzione sulla moratoria delle esecuzioni capitali che abbia un consenso ancora più ampio.

L’organizzazione per i diritti umani ha accolto con favore la proposta del ministro Mogherini di avviare un tavolo di lavoro tra la Farnesina e le principali organizzazioni abolizioniste per condividere obiettivi e strategie in vista dell’Assemblea generale.

Amnesty International Italia ha manifestato apprezzamento per la visione del ministro Mogherini di una politica estera basata sulla prevenzione dei conflitti e sulla tutela e promozione dei diritti umani, nonché sull’attuazione di norme specifiche sui diritti umani tra cui, in ambito europeo, la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica che entrerà in vigore il 1° agosto.

Per quanto riguarda i diritti dei migranti e dei rifugiati, Amnesty International Italia ha apprezzato le parole del ministro Mogherini sulla necessità di salvare vite umane e sulle responsabilità che l’Unione europea si deve assumere. L’organizzazione per i diritti umani ha inoltre auspicato che l’Italia faccia la sua parte per l’adozione di politiche europee che diano priorità alle difesa dei diritti umani e della dignità delle persone rispetto alla difesa delle frontiere.

Su questo e su altri temi relativi alla difesa dei diritti umani nell’Unione europea, Amnesty International Italia presenterà al ministro Mogherini le sue raccomandazioni e proposte per il semestre italiano di presidenza.