Angola: legge abolita ma in 33 rimangono in prigione - Amnesty International Italia

Angola: legge abolita ma in 33 rimangono in prigione

17 gennaio 2011

Tempo di lettura stimato: 1'

Amnesty International ha chiesto al governo dell’Angola di rilasciare 33 detenuti, in carcere sulla base di una legge non più esistente, essendo stata abolita nel dicembre 2010.

La norma abolita era l’articolo 26 della Legge 7/1978, che puniva ‘ogni azione non prevista dalle leggi che ponga a rischio la sicurezza dello stato’.

I 33 detenuti fanno parte di un gruppo che si batte in forma pacifica per l’autonomia della regione diamantifera di Lunda  Tchokwe. Si trovano nel carcere di Conduege, in pessime condizioni.

Leggi il comunicato ‘Angola political detainees held under non-existent law’

(12 ottobre 2010) ‘Angola: Death of Muatxihina Chamumbala in Conduege Prison and concern for the remaining 32 prisoners’

(5 agosto 2010) Angola: Detainees in Lunda Norte at risk owing to illness and appalling prison conditions