Anniversario Dichiarazione Onu sui diritti umani: le iniziative di Amnesty International - Amnesty International Italia

Anniversario Dichiarazione Onu sui diritti umani: le iniziative di Amnesty International

6 dicembre 2006

Tempo di lettura stimato: 4'

Anniversario Dichiarazione Onu sui diritti umani: le iniziative di Amnesty International per il 10 dicembre

CS 130-2006:07/12/2006

In occasione del 10 dicembre, 58mo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, la Sezione Italiana di Amnesty International organizza una serie di iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica e mobilitarla in favore di vittime di violazioni dei diritti umani.

La Dichiarazione venne proclamata il 10 dicembre 1948 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Per la prima volta nella storia dell’umanità, era stato prodotto un documento che riguardava tutte le persone del mondo, senza distinzioni. Per la prima volta veniva scritto che esistono diritti di cui ogni essere umano deve poter godere per la sola ragione di essere al mondo. Eppure la Dichiarazione è ancora disattesa, perché ancora troppo sconosciuta. Tra gli scopi di Amnesty International, c’è quello di renderne noti la storia e i contenuti.

Alle 12 di sabato 9 dicembre prenderà il via su internet la VI edizione della Maratona Azioni Urgenti. Migliaia di attiviste e attivisti di Amnesty International, per 24 ore, si concentreranno nell’invio di appelli in favore di persone che stanno subendo violazioni dei diritti umani. La Maratona di quest’anno è collegata alla campagna ‘Più diritti più sicurezza’, che intende denunciare e fermare le violazioni dei diritti umani commesse nel contesto della ‘guerra al terrore”; gli appelli riguarderanno un cittadino dell’Afghanistan detenuto negli Usa, uno del Qatar ‘scomparso’ dopo essere stato rilasciato da Guantánamo Bay e uno dell’Egitto rimpatriato dalla Svezia e tuttora detenuto nel suo paese.

Oltre all’Italia, parteciperanno alla Maratona Azioni Urgenti Sezioni e Gruppi di Amnesty International di oltre 30 paesi. Lo scorso anno, durante la Maratona, sono stati inviati da tutto il mondo oltre 80.000 appelli, 8000 dei quali dall’Italia.

Il 10 dicembre a Villadose (provincia di Rovigo), verrà inaugurata una nuova via dedicata al fondatore di Amnesty International, Peter Benenson, deceduto nel febbraio 2005. L’evento si svolgerà al termine di un convegno, promosso dall’associazione culturale ‘Voci per la libertà’ e da Amnesty International, in collaborazione col Comune di Villadose e la Provincia di Rovigo, dal titolo ‘Il ruolo dell’arte e della comunicazione nella promozione dei diritti umani’.

L’11 e il 12 dicembre, infine, Amnesty International prenderà parte, con due specifiche iniziative, alla ‘Settimana dei diritti umani in Italia’, organizzata dalla Provincia di Roma. Lunedì 11, alle ore 10 a palazzo Valentini, si terrà l’incontro ‘Bambini invisibili: il programma educativo di Amnesty International a favore dei minori migranti’, mentre martedì 12, alle ore 17.30 sempre a palazzo Valentini si svolgerà la conferenza ‘Diritti umani e diritti fondamentali in Italia. Tra tutela costituzionale e tutela sovranazionale’.

FINE DEL COMUNICATO                                           Roma, 7 dicembre 2006

Per approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348-6974361, e-mail: press@amnesty.it