Attivista cinese condannata a nove mesi di carcere - Amnesty International Italia

Attivista cinese condannata a nove mesi di carcere

11 settembre 2011

Tempo di lettura stimato: 1'

Wang Lihong, 56 anni, è stata condannata il 9 settembre a nove mesi di carcere solo per aver preso parte, nell’aprile 2010, a una manifestazione a sostegno di tre blogger della provincia del Fujian accusati di diffamazione per aver osato affermare che la polizia non aveva indagato sulla morte di una giovane donna.

Arrestata il 21 marzo di quest’anno, nell’ambito della stretta repressiva contro gli attivisti online, Wang Lihong è stata accusata di ‘aver causato disordini’.

Soffre di dolori alla schiena e le sue condizioni di salute sono peggiorate in carcere.

Amnesty International ha sollecitato il governo cinese a disporre il suo immediato e incondizionato rilascio.