Attivista sudanese in sciopero della fame dev'essere rilasciato subito! - Amnesty International Italia

Attivista sudanese in sciopero della fame dev’essere rilasciato subito!

12 ottobre 2011

Tempo di lettura stimato: 1'

Amnesty International ha sollecitato le autorità sudanesi a rilasciare immediatamente Bushra Gamar Hussein Rahman, un attivista per i diritti umani di 47 anni, che il 10 ottobre ha intrapreso il suo secondo sciopero della fame.

Fondatore dell’Organizzazione per i diritti umani e lo sviluppo, Bushra Rahman è stato arrestato il 25 giugno nei pressi della capitale Khartoum, nell’ambito di una retata contro intellettuali, attivisti, rappresentanti dell’etnia nubiana e aderenti al Movimento di liberazione popolare del Sudan.

 Da allora, è detenuto senza accusa né processo e senza poter vedere un avvocato.  A settembre aveva iniziato uno sciopero della fame, poi sospeso di fronte alla promessa che il 9 ottobre sarebbe stato rilasciato. Così non è stato, e il giorno dopo ha ricominciato a rifiutare il cibo. Soffre di problemi cardiaci.