Bahrein, arrestata l'ex vicepresidente dell'Associazione degli insegnanti - Amnesty International Italia

Bahrein, arrestata l’ex vicepresidente dell’Associazione degli insegnanti

19 ottobre 2011

Tempo di lettura stimato: 2'

Jalila al-Salman, ex vicepresidente dell’Associazione degli insegnanti del Bahrein, è stata arrestata prima dell’alba del 18 ottobre nel corso dell’irruzione di oltre 30 agenti di polizia nella sua abitazione. Questo atto violento e intimidatorio pare essere una ritorsione per avere, nelle ultime settimane, rilasciato interviste e aver preso parte a una conferenza sulla situazione dei diritti umani nel paese.

Jalila al-Salman dovrebbe comparire il 1° dicembre di fronte a un giudice civile, che esaminerà l’appello contro la condanna a tre anni di carcere emessa in primo grado, il 25 settembre, da una corte marziale per aver ‘incitato all’odio contro il regime e aver ‘cercato di rovesciare il regime con la forza’, attraverso scioperi, marce e manifestazioni.

Un collega di Jalila al-Salman, l’ex presidente dell’Associazione degli insegnanti del Bahrein Mahdi ‘Issa Mahdi Abu Dheed, è stato condannato in primo grado a 10 anni di carcere.

Amnesty International teme per l’incolumità di Jalila al-Salman e ha chiesto garanzie in questo senso al governo del Bahrein.