Bangladesh, quarto blogger ucciso dall'inizio dell'anno - Amnesty International Italia

Bangladesh, quarto blogger ucciso dall’inizio dell’anno

6 agosto 2015

Tempo di lettura stimato: 2'

Niloy Chakrabarti, conosciuto in rete come Niloy Neel, è stato assassinato mattina del 7 agosto nel suo appartamento, nella capitale Dacca: è il quarto blogger assassinato in Bangladesh dall’inizio dell’anno. Era su una lista della morte dei militanti islamisti. Secondo le prime indagini di polizia, sei uomini hanno bussato alla porta di Chakrabarti dicendo che stavano cercando un appartamento in affitto. Una volta dentro, lo hanno accoltellato a morte.

Chi lo conosceva, descrive Chakrabarti come un uomo critico nei confronti di ogni religione. ‘Era un libero pensatore, un ateo. Aveva fondato un movimento razionalista‘, ricorda un altro blogger, Asif Mohiuddin, scampato a un’aggressione nel 2013 e da allora rifugiato a Berlino. Come Mohiuddin, molti altri blogger sono stati costretti a lasciare il paese. Prima di Chakrabarti erano stati uccisi Avijit Roy a febbraio, Washiqur Rahman a marzo e Ananta Bijoy Das a maggio.

Amnesty International ha ancora una volta sollecitato le autorità del Bangladesh a impegnarsi perché cessi questa spirale di morte nei confronti dei blogger.