Brasile: Ambasciata rifiuta di ricevere le firme, dichiarazione di Amnesty International - Amnesty International Italia

Brasile: Ambasciata rifiuta di ricevere le firme, dichiarazione di Amnesty International

5 giugno 2014

Tempo di lettura stimato: 2'

L’Ambasciata brasiliana in Italia ha rifiutato questa mattina di ricevere 6000 firme raccolte, nelle ultime settimane, da Amnesty International Italia per chiedere il rispetto del diritto di manifestazione pacifica durante gli imminenti Mondiali di calcio.

Ieri sera ci hanno comunicato che non era più possibile riceverci per consegnare le firme. Stamattina, non ci è stato permesso neanche di lasciarle all’interno dell’Ambasciata. Sappiamo che uguale diniego è stato fatto anche a Brasilia, da parte del governo federale, e dalle ambasciate in altri paesi. Ci riproveremo alla fine dei Mondiali. Ma non è un bel segnale di dialogo, alla vigilia dell’inizio del torneo‘  – ha dichiarato Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia.

Negli ultimi 12 mesi le forze di polizia del Brasile hanno reagito con estrema durezza alle proteste di massa contro l’aumento dei prezzi, la carenza di servizi pubblici e i costi elevati sostenuti per l’organizzazione dei Mondiali.

FINE DEL COMUNICATO                                     Roma, 5 giugno 2014

Per interviste: Amnesty International Italia – Ufficio Stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348 6974361, e-mail: press@amnesty.it