Camerun, offende la moglie del presidente, scrittore detenuto in condizioni agghiaccianti - Amnesty International Italia

Camerun, offende la moglie del presidente, scrittore detenuto in condizioni agghiaccianti

13 aprile 2011

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International ha reso noto il peggioramento delle condizioni di salute dello scrittore Bernard Zepherin Teyou, agli arresti dal 3 novembre 2010 per aver offeso la moglie del presidente del Camerun nel libro ‘La bella della Repubblica delle banane: Chantal Biya, dalla strada al palazzo’.

Teyou è detenuto in una cella sovraffollata della prigione New Bell di Douala, sottoposto a una dieta alimentare insufficiente e a cure mediche inadeguate. Le accuse nei suoi confronti, ‘offesa a una personalità’ e ‘riunione illegale’ in occasione della presentazione del libro, paiono pretestuose. Amnesty International chiede che sia rilasciato immediatamente e senza condizioni.

Impossibilitato a pagare una cauzione di oltre 4000 euro, Teyou è stato condannato a due anni di carcere. Il 15 febbraio ha iniziato uno sciopero della fame, sospeso solo grazie alle pressioni dei familiari dopo che la sua salute si era deteriorata.

Teyou perde quotidianamente molto sangue a causa delle emorroidi provocate dal cibo consumato in carcere. Può ricevere cure mediche dall’esterno solo se e quando riesce a pagarle.

Nel corso di una visita nella prigione New Bell, nell’agosto 2010, una delegazione di Amnesty International aveva riscontrato una situazione agghiacciante: un carcere previsto per 700 prigionieri ne ospitava 2453, molti dei quali in catene e in attesa di giudizio, detenuti nella stessa cella insieme a criminali già condannati.