Carnevale di Viareggio 2018: Amnesty International sfila per i diritti umani - Amnesty International Italia

Carnevale di Viareggio 2018: Amnesty International sfila per i diritti umani

9 febbraio 2018

Tempo di lettura stimato: 3'

Amnesty International sfilerà al Carnevale di Viareggio 2018, insieme alla costruzione di prima categoria “In un mondo che prigioniero è” del carrista Roberto Vannucci. Amnesty International, vista la tematica del carro, ha accolto con piacere  l’invito e sarà pertanto presente con i suoi attivisti che sfileranno davanti al  carro.

“Una rappresentazione di grande impatto visivo, che tocca tematiche da sempre al centro delle attività di Amnesty International: libertà di parola, libertà di pensiero, libertà di religione, libertà dalla tortura e dalla repressione. Allo stesso tempo evidenzia come queste violazioni avvengano vicino a noi, tra il disinteresse di molti, tra i silenzi e a volte le complicità di chi invece, potrebbe e dovrebbe alzare una voce contro” – ha dichiarato Silvana Moroni, responsabile Circoscrizione Toscana di Amnesty International.

Grande soddisfazione anche nelle parole di Roberto Vannucci: “Un vero onore per me poter collaborare con questa importante organizzazione mondiale (Nobel per la Pace 1977), che da sempre porta avanti le dure tematiche da me affrontate in questo carro. Riuscire ad attirare l’attenzione di Amnesty e coinvolgere i suoi attivisti è per me motivo di orgoglio e spero possa essere un momento di confronto e di crescita per la nostra manifestazione e per la città tutta. Il Carnevale di Viareggio è anche questo, e forse è il caso di dire che il lavoro paga sempre. Ringrazio gli esponenti di Amnesty International che a vari livelli hanno subito condiviso il messaggio trasmesso dal mio carro e che hanno lavorato per partecipare alla nostra sfilata.”

Amnesty International ha avuto anche in passato la possibilità di partecipare al Carnevale di Viareggio grazie alla sensibilità dimostrata dalla Fondazione Carnevale alla tematica dei diritti umani.