Cina: l'arresto di Ai Weiwei un altro messaggio al dissenso - Amnesty International Italia

Cina: l’arresto di Ai Weiwei un altro messaggio al dissenso

4 aprile 2011

Tempo di lettura stimato: 1'

L’arresto del più celebre artista cinese, Ai Weiwei, noto anche per le sue posizioni critiche nei confronti del governo, è un preoccupante sviluppo del massiccio giro di vite in corso in Cina, dove negli ultimi pochi mesi sono state arrestate decine e decine di attivisti.

Ai Weiwei è stato arrestato dalla polizia all’aeroporto di Pechino sabato 2 aprile. Nel corso di quel fine settimana sono finiti agli arresti sua moglie e altri suoi colleghi di lavoro.

Dalla fine di febbraio, quando  è iniziata a circolare la richiesta di una ‘rivoluzione del gelsomino’ ispirata alle proteste in Medio Oriente e Nord Africa, le autorità cinesi hanno colpito decine di attivisti, avvocati e blogger.