Il commento sull'annuncio della prefetta di Macerata di vietare la manifestazione di sabato 10 febbraio - Amnesty International Italia

Il commento sull’annuncio della prefetta di Macerata di vietare la manifestazione di sabato 10 febbraio

8 febbraio 2018

Tempo di lettura stimato: 2'

Commento di Amnesty International Italia sull’annuncio della prefetta di Macerata di vietare la manifestazione di sabato 10 febbraio

A seguito dell’annuncio della prefetta di Macerata di considerare il divieto di svolgimento della manifestazione contro il razzismo e il fascismo programmata il 10 febbraio qualora questa non venisse annullata, il direttore di Amnesty International Italia Gianni Rufini ha rilasciato il seguente commento:

“Di fronte a fatti così gravi come quelli accaduti a Macerata, l’invito a un silenzio di riflessione da parte del sindaco è più che comprensibile. Dispiace, tuttavia, che la voglia di tanti cittadini di esprimere il proprio dolore e il proprio sdegno per il recente gravissimo attacco razzista non possa trovare espressione in una manifestazione pacifica. Manifestare pacificamente, infatti, e in solidarietà e per i diritti e l’uguaglianza delle persone dovrebbe essere possibile e garantito proprio in situazioni come queste”.

FINE DEL COMUNICATO

Roma, 8 febbraio 2018

Per interviste:

Amnesty International Italia – Ufficio Stampa

Tel. 06 4490224 – cell. 348 6974361, e-mail: press@amnesty.it