Comune di Roma, sgomberi e dichiarazioni su migranti e richiedenti asilo: il commento di Amnesty International Italia - Amnesty International Italia

Comune di Roma, sgomberi e dichiarazioni su migranti e richiedenti asilo: il commento di Amnesty International Italia

16 giugno 2017

Tempo di lettura stimato: 1'

L’ennesimo sgombero ultimato il 12 giugno nella periferia orientale di Roma, e che ha riguardato questa volta circa 500 persone, tra cui diversi minori e richiedenti asilo, fa sorgere ancora una volta la domanda se il Comune della capitale di un paese del G8 abbia o meno una politica di accoglienza.

Se questa politica non esiste, è un fatto grave. Se esiste ed è quella che vediamo in atto, ossia una serie di sgomberi cui da ultimo si è aggiunto il lamento, generico e non argomentato, sui ‘troppi migranti’, è ancora più grave. Il Comune di Roma sta portando avanti azioni contrarie ai diritti umani“, ha dichiarato Gianni Rufini, direttore generale di Amnesty International Italia.

Come in altri casi, alle persone sgomberate dai due stabili in via Vannina non risulta essere stato messo a disposizione un alloggio alternativo adeguato.