Cuba, Calixto Martinez dev'essere rilasciato immediatamente - Amnesty International Italia

Cuba, Calixto Martinez dev’essere rilasciato immediatamente

31 gennaio 2013

Tempo di lettura stimato: 2'

Il 30 gennaio 2013 Amnesty International ha stabilito che il giornalista cubano Calixto Martínez, in carcere dal 16 settembre 2012, è un prigioniero di coscienza e dev’essere rilasciato immediatamente.

Martínez, che scrive per conto dell’agenzia non ufficiale Hablemos Press è accusato di essersi occupato di una questione ‘controversa’, ossia l’ipotesi che le autorità cubane avessero trattenuto all’aeroporto dell’Avana medicinali forniti dall’Organizzazione mondiale della sanità, nel tentativo di minimizzare la gravità di un’epidemia di colera scoppiata nel 2012. Poco prima di essere arrestato, aveva telefonato in redazione per informare che aveva scattato delle fotografie e aveva intervistato alcuni impiegati dell’aeroporto.

Pur non essendo mai stato formalmente incriminato, a Martínez la polizia ha detto che aveva mostrato ‘mancanza di rispetto’ verso il presidente Raul Castro e suo fratello Fidel.

Nel corso del 2012, era stato già arrestato svariate volte, per poi essere rilasciato senza accusa, per la sua attività di giornalista.