Diritti verso il futuro, il 2 dicembre a Roma - Amnesty International Italia

Diritti verso il futuro, il 2 dicembre a Roma

21 novembre 2018

Tempo di lettura stimato: 2'

Una giornata di festa e un’occasione per stare insieme dedicata a chi, ogni giorno, si batte con coraggio per difendere i diritti umani.

Il 2 dicembre a Largo Venue, a Roma, abbiamo organizzato un evento per celebrare insieme i 70 anni della Dichiarazione universale dei diritti umani.

La serata è a ingresso gratuito a partire dalle 20.

Gli ospiti

Sono già tantissimi gli artisti e le personalità che hanno accettato il nostro invito a esibirsi in occasione del 2 dicembre.

La conduzione della serata è affidata a Savino Zaba (RadioRai).

Tra gli ospiti che hanno già confermato la loro presenza: Marlene Kuntz, membri de Lo Stato Sociale, Roy Paci & Carmine Ioanna, Erri De Luca, Moni Ovadia, Luigi Manconi, Ilaria Cucchi, Colapesce, Massimiliano Bruno, Lorenzo Terranera, Lercio, Sandro Joyeux, Costanza Quatriglio, Daniele Vicari, Med Free Orkestra, Piji, Ivan Talarico, Alice Pasquini, Giangrande, Giorgio Marchesi, Yvonne Sciò, Lorenzo Lavia, Arianna Mattioli, Edoardo Purgatori, Elisa Bonomo e Danilo Ruggero.

Perché questo evento?

Il 10 dicembre 1948, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite proclamava la Dichiarazione universale dei diritti umani.

Per la prima volta nella storia dell’umanità, veniva adottato un documento riguardante tutte le persone, senza distinzioni. Per la prima volta veniva scritto che esistono diritti di cui ogni essere umano deve poter godere per la sola ragione di essere al mondo.