'Diritto di parola': il concorso letterario - Amnesty International Italia

‘Diritto di parola’: il concorso letterario

21 giugno 2011

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International, il Campus degli Studi e delle Università ‘Selva dei Pini’ di Pomezia e la casa editrice Fandango Libri organizzano ‘Diritto di parola’, il concorso letterario sui diritti umani a cui è possibile partecipare, inviando entro l’8 agosto a concorso@festivalhumanrights.eu un racconto breve che non superi 10.000 battute.

I partecipanti sono invitati  a  scrivere  un  racconto ispirato  al  tema  dei  diritti  umani,  per  descrivere storie  e  promuovere il cambiamento. Il racconto che meglio avrà saputo affrontare il tema dei diritti umani, che sarà riuscito a raccontarli da nuove prospettive, sarà selezionato da una giuria composta da Fandango Libri, Amnesty International e Campus Universitario di Pomezia.

La proclamazione del vincitore avverrà il 15 settembre nell’ambito di ‘We are rights’, il Festival dei diritti umani organizzato per riflettere sui diritti umani e promuoverli in occasione dei 50 anni di Amnesty International. Il racconto sarà letto da un attore durante la serata dedicata a ‘Diritto di parola’ e verrà pubblicato sul sito di Fandango Libri, di Amnesty International e del Festival dei diritti umani.

Il concorso narrativo è una delle tante iniziative del Festival dei diritti umani ‘We are rights’, che si svolgerà dal 10 al 17 settembre presso il Campus degli Studi e delle Università ‘Selva dei Pini’ di Pomezia (Roma), e che alternerà conferenze e master class con ospiti internazionali, concerti, rappresentazioni teatrali, mostre fotografiche ed eventi sportivi.

Per partecipare a ‘Diritto di parola’, scarica il bando del concorso e invia una mail a concorso@festivalhumanrights.eu

Tieniti informato sul festival, visita il sito: www.festivalhumanrights.eu