Doppio veto russo-cinese alla bozza di risoluzione sulla Siria - Amnesty International Italia

Doppio veto russo-cinese alla bozza di risoluzione sulla Siria

4 febbraio 2012

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International ha dichiarato che la decisione di Russia e Cina di porre il veto nei confronti di una debole risoluzione del Consiglio di sicurezza sulla Siria, il giorno dopo che la massiccia offensiva dell’esercito di Damasco contro la città di Homs che ha provocato decine e decine di vittime, è un vile e sconcertante tradimento nei confronti della popolazione siriana.

Russia e Cina hanno fatto un uso del tutto irresponsabile del diritto di veto. È incredibile che abbiano bloccato l’approvazione di un testo che già era molto debole‘ – ha dichiarato Salil Shetty, Segretario generale di Amnesty International. ‘Dopo una notte in cui il mondo intero ha assistito alla sofferenza della popolazione di Homs, si è trattato di una decisione veramente scioccante‘.

Ad eccezione di una dichiarazione presidenziale di condanna delle violazioni dei diritti umani, risalente all’agosto scorso, il Consiglio di sicurezza non ha intrapreso azioni da quando, nel marzo del 2011, è iniziata la rivolta.

Amnesty International continuerà a chiedere ai membri del Consiglio di sicurezza di deferire la situazione della Siria alla Corte penale internazionale, di imporre un embargo totale sulle armi dirette verso quel paese e di congelare i beni patrimoniali del presidente Bashar al-Assad e delle altre principali autorità siriane.

FINE DEL COMUNICATO                                                  Roma, 4 febbraio 2012

Per approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348-6974361, e-mail: press@amnesty.it