Due morti e un ferito in Wisconsin: la dichiarazione di Amnesty International Usa - Amnesty International Italia

Due morti e un ferito in Wisconsin: la dichiarazione di Amnesty International Usa

27 Agosto 2020

Foto Getty Images - Proteste a Minneapolis dopo la morte di George Floyd

Tempo di lettura stimato: 2'

A seguito dell’uccisione di due manifestanti e del ferimento di un terzo durante le proteste degli ultimi giorni a Kenosha, Wisconsin, dopo il grave ferimento di Jacob Blake da parte di un agente di polizia, Amnesty International Usa ha diffuso la seguente dichiarazione:

“Ancora una volta dobbiamo evidenziare quanto sia fondamentale che negli Usa siano protetti i diritti di coloro che vogliono esercitare il loro diritto di manifestazione pacifica per chiedere la fine della violenza. E sono le forze di polizia a doverli proteggere. Sono sempre loro a dover assicurare che uomini armati non mettano in pericolo la sicurezza pubblica e non facciano il tiro al bersaglio nei confronti di manifestanti pacifici”.

“Il Wisconsin è uno di quegli stati in cui si può circolare pubblicamente con un’arma, basta essere maggiorenni e non occorrono permessi. Le leggi che consentono questo fanno aumentare la violenza e mettono in pericolo tanto le forze di polizia quanto i cittadini. Devono essere annullate. Due persone sono morte e una è stata ferita semplicemente perché un privato cittadino ha deciso di sparargli contro”.

Black Lives Matter sta diventando il più grande movimento per la giustizia sociale della storia degli Usa. Anche per questo è fondamentale che le forze di polizia garantiscano che tutti possano manifestare senza perdere la vita o rimanere feriti”.