Egitto: condannati a 10 anni di carcere due minorenni al momento dell'arresto, vittime di sparizione e tortura 

Egitto: condannati a 10 anni di carcere due minorenni al momento dell’arresto, vittime di sparizione e tortura 

12 ottobre 2019

Tempo di lettura stimato: 1'

Il 12 ottobre un tribunale del Cairo ha condannato a 10 anni di carcere Aser Mohamed e Karim Hemada, arrestati quando avevano rispettivamente 14 e 17 anni e poi scomparsi e torturati per costringerli a “confessare” vari reati di terrorismo.

Nello stesso processo sono state emesse sei condanne a morte, otto all’ergastolo e altre 10 a 10 anni di carcere.

Karim Hemada era stato arrestato nel gennaio 2016, nella sua casa di Giza, quando aveva 17 anni. Ha denunciato che, durante i 42 giorni di sparizione, è stato torturato con la corrente elettrica.

Nello stesso periodo, all’età di 14 anni, era stato arrestato anche Aser Mohamed. Scomparso per 35 giorni, ha denunciato di essere stato torturato con la corrente elettrica e di essere stato tenuto appeso per ore.

Aser Mohamed è stato incarcerato tra gli adulti e processato come un adulto, sebbene minorenne.