El Salvador, rilasciata donna condannata a 30 anni per un bambino nato morto - Amnesty International Italia

El Salvador, rilasciata donna condannata a 30 anni per un bambino nato morto

15 marzo 2018

Tempo di lettura stimato: 1'

Maira Verónica Figueroa, 34 anni, è tornata in libertà il 13 marzo a seguito della decisione di un tribunale di El Salvador di dimezzare la sua condanna.

Nel 2003 Maira era stata condannata a 30 anni di carcere per il reato di omicidio aggravato dopo aver dato alla luce un bambino nato morto.

Il fatto che Maira abbia trascorso praticamente metà della sua vita in carcere dovrebbe far riflettere sulla necessità di depenalizzare l’aborto, che in El Salvador è vietato (e pesantemente punito, come si è visto) in ogni circostanza.

A febbraio un tribunale aveva commutato un’altra condanna a 30 anni, quella di Teodora del Carmen Vásquez.

Le buone notizie di Amnesty International sono anche su Pressenza.