Etiopia, arrestato leader dell'opposizione oromo - Amnesty International Italia

Etiopia, arrestato leader dell’opposizione oromo

2 dicembre 2016

Merera Gudina

Tempo di lettura stimato: 1'

Merera Gudina, leader dell’opposizione del gruppo etnico oromo, è stato arrestato il 1° dicembre appena atterrato nella capitale Addis Abeba di ritorno da Bruxelles, dove aveva preso parte a una serie di incontri con parlamentari europei.

Amnesty International ha definito l’arrresto di Gudina un oltraggioso assalto alla libertà d’espressione e un passo che esacerberà, anziché ridurla, la tensione in Etiopia, dove nelle proteste degli ultimi 12 mesi sono state uccise centinaia di persone.

Invece di compiere ulteriori gesti repressivi, il governo dovrebbe affrontare con urgenza e con soluzioni sensate i problemi relativi ai diritti umani che stanno alimentando le proteste.