Etiopia: il governo deve rispettare la promessa di far entrare gli aiuti umanitari nel Tigré - Amnesty International Italia

Etiopia: il governo deve rispettare la promessa di far entrare gli aiuti umanitari nel Tigré

9 Febbraio 2021

Tempo di lettura stimato: 2'

Commentando la notizia che il governo dell’Etiopia ha accettato di consentire l’ingresso degli operatori e degli aiuti umanitari nella regione del Tigré, dove quasi tre milioni di persone hanno bisogno di assistenza, la vicedirettrice per l’Africa orientale di Amnesty International Sarah Jackson ha diffuso questa dichiarazione:

Dopo lo scoppio del conflitto, risalente allo scorso novembre, negli ultimi tre mesi la reale dimensione della sofferenza umana patita nel Tigré è rimasta sconosciuta a causa delle limitazioni all’accesso nella regione imposte dal governo e dei blackout delle comunicazioni telefoniche e di Internet“.

Le autorità dell’Etiopia devono rispettare la promessa di far entrare gli aiuti umanitari nella regione, dove i civili ancora pagano il prezzo dei combattimenti, e fare tutto ciò che è in loro potere per  facilitare l’ingresso degli aiuti e del personale umanitario in favore di coloro le cui vite sono state distrutte dal conflitto“.

Rinnoviamo il nostro appello a tutte le parti in conflitto a rispettare gli obblighi del diritto internazionale umanitario e facilitare l’accesso rapido e privo di ostacoli agli aiuti umanitari imparziali“.