Gambia, tre condanne a morte per un presunto tentativo di colpo di stato - Amnesty International Italia

Gambia, tre condanne a morte per un presunto tentativo di colpo di stato

1 aprile 2015

Tempo di lettura stimato: 1'

Il 30 marzo 2015 tre soldati sono stati condannati a morte al termine di un processo segreto e sommario celebrato da un tribunale militare del Gambia. I tre (insieme ad altri tre colleghi condannati all’ergastolo) sono stati giudicati colpevoli di aver tentato, nel dicembre 2014, un colpo di stato.

Le ultime esecuzioni (otto uomini e una donna) avevano avuto luogo nel 2012. Il presidente Jammeh aveva recentemente annunciato che la moratoria da allora in vigore sarebbe stata sospesa.

Amnesty International ha chiesto al governo del Gambia di non procedere alle esecuzioni e consentire lo svolgimento di un nuovo processo, con procedure in linea con gli standard internazionali e che non preveda la pena di morte.