Giornata della memoria: dichiarazione di Christine Weise, presidente di Amnesty International Italia - Amnesty International Italia

Giornata della memoria: dichiarazione di Christine Weise, presidente di Amnesty International Italia

25 gennaio 2013

Tempo di lettura stimato: 2'

In occasione della 68ma Giornata della memoria, Christine Weise, presidente di Amnesty International Italia, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Il riconoscimento dei diritti umani universali è stata una conquista per l’umanità, un vaccino prodotto dalla comunità internazionale con l’intento di impedire che gli esseri umani possano ricadere nel terribile male del genocidio. Sappiamo che il male non è stato sradicato, i germi dell’odio verso l’altro hanno continuato a sviluppare i loro frutti violenti nelle nicchie del razzismo, dell’omofobia, della discriminazione e dell’emarginazione di minoranze. Nella Giornata della memoria ricordiamo le vittime di Auschwitz, ma anche le numerose persone che nel passato si sono coraggiosamente opposte e si oppongono ancora oggi a violazioni dei diritti umani, crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Sappiamo che per portare avanti l’immunizzazione del genere umano contro il male dell’odio e della violenza è necessario l’impegno costante dei singoli, nel quotidiano, ma anche l’azione concreta e responsabile dei rappresentanti eletti, nelle istituzioni democratiche. La dignità umana, la giustizia, la libertà e la parità di diritti vanno difesi giorno per giorno. I diritti umani sviluppati dalla comunità internazionale sono il faro che ci illumina la strada.’