Gli invisibili - Amnesty International Italia

Gli invisibili

31 agosto 2011

Tempo di lettura stimato: 3'

Ogni anno, migliaia di migranti vengono rapiti, stuprati e uccisi in Messico.  Spinti dalla povertà e dalla insicurezza  che regnano nei loro paesi, attraversano il Messico nella speranza di arrivare negli Stati Uniti d’America e di vedere qui realizzata la promessa di una vita migliore. Ma troppo spesso i loro sogni si trasformano in incubi.

La difficile condizione dei migranti  irregolari in Messico è stata descritta in una serie di film di Amnesty International e dell’attore e produttore cinematografico Gael García Bernal.

In quattro parti, ‘Gli invisibili’ svela su uno dei viaggi più pericolosi al mondo e le storie non dette della persone che viaggiano verso a nord attraversando il Messico.

Di ‘Los Invisibles, il viaggio disperato dei migranti attraverso il Messico ne parlerà padre Alejandro Solalinde e il giornalista Francesco Mastrogiovanni il 17 ottobre a Roma.

 

Parte prima – Seaworld

Persone sperano fortemente di raggiungere gli Stati Uniti; una giovane ragazza in viaggio con la sua famiglia sogna di visitare Seaworld. Girato in un rifugio per migranti nel Messico meridionale, questo film racconta i pericoli che li attendono.

 

http://youtu.be/79qpCKSjxvk

 

Parte seconda – Sei su dieci

Gael García Bernal parla con tre donne partite dall’Honduras in cerca di una vita migliore per le loro famiglie. Stanno correndo un grave rischio. Sei donne su 10 che intraprendono il viaggio subiscono abusi sessuali.

 

http://youtu.be/XOWUrY9Kuv4

 

Parte terza – Cosa rimane

Coloro che restano in America centrale forse non sapranno mai cosa è accaduto ai loro amati. In El Salvador  una madre racconta la sua disperazione perché da 10 anni non sa dove sia il figlio, partito per gli Stati Uniti dicendo che l’avrebbe richiamata dopo 12 giorni.

 

http://youtu.be/Bqz-zyukAE0

 

Parte quarta – Goal!

Malgrado i pericoli e i rischi che corrono, i migranti continueranno ad arrivare. Dormono a terra, mendicano per il cibo e saltano sui treni merci in corsa per avvicinarsi alla loro destinazione. Molti si feriscono in modo serio, ma ci saranno sempre quelli pronti ad affrontare il viaggio.

 

http://youtu.be/COMxu6Pf6WQ