Haiti: le autorità proteggano i manifestanti e affrontino le cause della crisi - Amnesty International Italia

Haiti: le autorità proteggano i manifestanti e affrontino le cause della crisi

19 febbraio 2019

Tempo di lettura stimato: 2'

La situazione ad Haiti è prossima al disastro, dopo una serie di uccisioni da parte delle forze di sicurezza durante le proteste anti-corruzione, con gli ospedali a corto di scorte e la popolazione dello stato più povero delle Americhe impossibilitata a usufruire dei servizi essenziali”.

Lo ha dichiarato Erika Guevara-Rosas, direttrice per le Americhe di Amnesty International.

Le autorità haitiane devono non solo assicurare lo svolgimento delle manifestazioni pacifiche e garantire il diritto alla vita e quello all’incolumità fisica di chi sceglie di parteciparvi, ma anche prendere in piena considerazione le ragioni che hanno dato luogo alle proteste e affrontare in modo serio le cause dell’attuale crisi politica ed economica”, ha aggiunto Guevara-Rosas.

Dal 2018 la popolazione haitiana scende in piazza per chiedere trasparenza sull’uso dei fondi Petrocaribe. Secondo la Banca mondiale, Haiti è lo stato più povero delle Americhe: il 59 per cento della popolazione vive al di sotto della soglia nazionale della povertà e il 24 per cento al di sotto della soglia nazionale della povertà estrema.