Haiti: occorre indagare sulle accuse di violazioni dei diritti umani commesse da Duvalier - Amnesty International Italia

Haiti: occorre indagare sulle accuse di violazioni dei diritti umani commesse da Duvalier

19 gennaio 2011

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International ha sollecitato le autorità di Haiti a indagare sulle accuse di violazioni dei diritti umani commesse dall’ex presidente Jean-Claude Duvalier, noto come ‘Baby Doc’, dopo che è stato trattenuto a Port-Au-Prince.

Jean-Claude Duvalier, che è stato accusato di aver presieduto a numerose violazioni dei diritti umani durante il suo governo dal 1971 al 1986, è stato arrestato dopo essere stato interrogato dalla polizia martedì 18 gennaio. Non è ancora chiaro di quali accuse debba rispondere.

Questo importante arresto è il primo passo positivo per portare davanti alla giustizia un leader il cui apparato di sicurezza ha commesso estese e sistematiche violazioni dei diritti umani, comprese torture, le detenzioni arbitrarie e sparizioni forzate. Le autorità di Haiti devono sottoporre a indagini Jean-Claude Duvalier, e chiunque altro sia presumibilmente responsabile di questi crimini, alcuni dei quali equivalgono a crimini contro l’umanità.